Bonus Bebè 2020: Cos’è, Come Funziona e Requisiti per Ottenerlo

Il bonus bebè 2020 è una vera e propria agevolazione che prevede l’erogazione di un cospicuo contributo economico per aiutare concretamente le famiglie italiane e straniere, che nel corso dell’anno, hanno avuto un bambino, lo hanno adottato o lo hanno preso in affido.

Cos’è il Bonus bebè 2020

Il bonus bebè 2020 è un assegno di natalità a tutti gli effetti, che viene direttamente erogato dall’Inps a tutte le famiglie o più precisamente alle neo mamme, che decidono di dare alla luce un figlio, di prenderlo in affido o di adottarlo entro l’anno in corso. Il contributo è una vera e propria somma di denaro che si aggira tra gli 80 e i 160 euro e viene ponderata e assegnata in base al tuo reddito disponibile ma non sono previste però alcun tipo di limitazioni ISEE o reddituali.

Il beneficio quindi viene erogato solamente alle mamme che hanno partorito nell’ultimo anno e per poterlo ottenere dovrai necessariamente fare una richiesta telematica all’Inps entro 90 giorni dalla data di nascita del tuo bambino. Per quanto riguarda la durata del bonus bebè, essa è di regola un anno e comprende solamente i neonati nati nell’ultimo periodo, presi in affido o adottati.

L’assegno viene erogato poi tenendo conto di tre fasce di agevolazione: 80 euro per le famiglie che vantano una situazione particolarmente agiata, 120 euro per i ceti medi e 160 euro per quelle in seria difficoltà economica. Non ci sono però limitazione di reddito per poter vedere accettare la domanda dall’Inps ma il contributo non avviene in maniera automatica.

Come funziona la richiesta per il Bonus bebè 2020

Per poter usufruire dell’assegno di natalità 2020 dovrai presentare domanda all’Inps necessariamente entro 90 giorni dalla nascita del parto del piccolo. La richiesta può pervenire all’Istituto solamente in vita telematica utilizzando tre diverse modalità: accedendo direttamente al sito ufficiale dell’Inps, rivolgendoti al CAF, oppure telefonando ai numeri messi a disposizione direttamente dall’Isituto.

bonus bebè 2020
Bonus bebè 2020

Con la prima soluzione è necessario, una volta entrata nel portale dell’Inps attraverso l’uso di un apposito PIN, che tu clicchi nella sezione appositamente dedicata al Bonus bebè 2020. Ti basterà semplicemente poi premere sulla dicitura Servizi per il cittadino e optare per la voce Autenticazione con PIN; per inviare la domanda sarà sufficiente cliccare sull’Assegno di natalità ed inserire tutti i dati richiesti.

Se riscontri qualsiasi tipo di problema oppure non disponi dei mezzi necessari per poter fare richiesta del beneficio in via telematica, puoi sfruttare la seconda soluzione e rivolgerti al patronato CAF; saranno loro infatti a compiere questa operazione in tuo nome. La terza opzione è invece quella di contattare telefonicamente uno dei vari numeri del contact center dell’Istituto e seguire le indicazioni che ti verranno fornite. I numeri sono: 803.164 da rete fissa gratuito e 06 164.164 da cellulare a pagamento.

A chi spetta il Bonus bebè 2020: requisiti

Il bonus bebè 2020 può essere richiesto indistintamente dal reddito complessivo, da tutte le famiglie italiane e straniere. In questo modo, le persone che ne possono beneficiare sono cospicuamente aumentare così come le richieste, dopo la conferma delle nuove disposizioni avvenuta con il Decreto Rilancio.

Per poter presentare la domanda dovrai possedere solamente la residenza in Italia e dovrai dimostrare di vivere con tuo figlio, per il quale richiedi appunto il bonus. Il bebè dovrà quindi per forza di cose risiede nel tuo stesso nucleo familiare. Le famiglie straniere possono ugualmente fare richiesta di tale contributo ma devono possedere obbligatoriamente la carta di soggiorno permanente, con la quale è possibile dimostrare di avere avuto nel nucleo familiare un nuovo ingresso nell’anno in corso. Se soltanto uno dei requisiti richiesti non viene rispettato la domanda non potrà essere accolta dall’Inps e il contributo non verrà erogato.

L’importo spettante alle famiglie con il Bonus bebè 2020

Potrai provvedere all’inoltro della domanda per ottenere il bonus bebè 2020 sia per il primo che per il secondo figlio. Ogni richiesta dovrà però essere presentata a sè e corredata del suo relativo modulo. Il contributo che ti verrà riconosciuto varia in base al reddito disponibile in famiglia ma non tiene conto dei limiti dei redditi.

Ti verrà infatti chiesto di precisare la fascia di reddito del vostro nucleo familiare, solamente per poter determinare con esattezza la cifra che vi spetta di diritto. L’assegno che ti verrà garantito se decidere di dare alla luce un figlio, lo adotterai o lo prenderai in affido prevede queste cifre: 80 al mese se l’intero reddito complessivo ammonta a più di 40.000 annui, 120 euro al mese se il reddito rientra tra i 7.001 e i 40.000 euro all’anno ed invece 180 euro al mese se il totale del reddito è minore di 7.000 euro all’anno.

Nel caso del secondo figlio il beneficio aumenta del 20% rispetto al primo e prevede quindi le seguenti erogazioni: 96 euro al mese per la prima fascia di reddito, 104 per la seconda e 192 per la terza. L’intera somma verrà garantita per il tempo massimo di un anno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here