Disegno di ricerca per il monitoraggio e la valutazione SIA

Scopo della valutazione è identificare, nelle prime fasi del programma Sostegno all’Inclusione Attiva (SIA) alcuni meccanismi di implementazione della misura che possono ostacolarne o favorirne il successo, per poter meglio orientare la futura misura a regime denominata REI o Reddito di Inclusione. I meccanismi di implementazione, e in particolare quelli connessi alla cosiddetta ‘parte attiva’ del SIA, rappresentano il focus privilegiato del lavoro di ricerca valutativa.

Le conoscenze sviluppate grazie al lavoro di monitoraggio e valutazione realizzato dall’Alleanza contro la povertà potranno servire a:

• conoscere lo stato di attuazione e le problematicità e soluzioni principali connesse ai meccanismi di implementazione e in particolare alle azioni di rafforzamento dell’infrastrutturazione locale;
• identificare le questioni connesse al disegno organico di una futura misura di contrasto alla povertà,
• suggerire l’introduzione di alcuni contenuti nei decreti attuativi futuri e il Piano di contrasto della povertà.
Lo studio valutativo ha una durata di 21 mesi e si realizza nel periodo Gennaio 2017- Settembre 2018. L’approccio di valutazione adottato nel presente progetto di ricerca utilizza i contributi della Theory Based Impact Evaluation e si sviluppa a partire da una preliminare ricostruzione della teoria del programma del SIA, inteso come misura di trasferimento monetario condizionale (TMC).

Metodi
La ricerca si compone di tre macro azioni.
A. Attività di monitoraggio dei Gruppi territoriali dell’Alleanza: analisi dei processi amministrativi e degli adempimenti previsti nelle Linee guida del SIA a livello di singoli ambiti territoriali e Regioni.
Obiettivo: monitoraggio locale del SIA e del grado di implementazione delle indicazioni (AdG PON Inclusione) riguardanti il rafforzamento amministrativo degli Ambiti territoriali e la collaborazione in rete dei servizi.
2. Analisi dei dati quantitativi di monitoraggio del SIA su scala nazionale e locale.
Obiettivo: Analisi del livello di (take-up) accesso alla misura, nei diversi ambiti territoriali e dei fattori di contesto che possono spiegare diverse soluzioni e criticità nell’implementazione.
3. Casi di studio n. 6-8 ( città metropolitane e ambiti territoriali).
Obiettivo: identificare criticità e strategie di soluzione che, in relazioni a diversi contesti di attuazione, emergono nell’ implementazione del SIA. Nell’ambito dell’analisi dei casi locali si prevede anche un approfondimento specifico con i beneficiari della misura.

Tabella 1 Quesiti valutativi principali

tabella_SIA

 

 

Modello di governance della valutazione
Il modello di governance della valutazione tiene conto della natura multistakeholder della committenza caratterizzata da attori membri di una rete con articolazioni complesse operative a tutti i livelli, dal nazionale al locale. La figura 1 illustra le relazioni tra gli attori della ricerca valutativa.

disegno

 

 

Il team di ricerca è attualmente composto da n. 11 membri e opera sulle tre Macroazioni.

Il Coordinatore scientifico della ricerca è Liliana Leone (Direttore studio CEVAS)
Comitato Tecnico Scientifico
Il Comitato Tecnico Scientifico è costituito da attori istituzionali rilevanti a livello nazionale e con funzioni specifiche rispetto la valutazione, la verifica e il monitoraggio di politiche nazionali di contrasto della povertà.

Riferimenti
Leone L., Disegno di ricerca per il monitoraggio e la valutazione: dalla misura di contrasto della povertà SIA al REIS, 30-01-2017