In cosa consiste?

Ogni famiglia riceve mensilmente una somma pari alla differenza tra il proprio reddito e la soglia Istat della povertà assoluta. Il principio guida è l’adeguatezza: nessuna famiglia è più priva delle risorse necessarie a raggiungere un livello di vita “minimamente accettabile”. Insieme al contributo monetario, le famiglie ricevono i servizi dei quali hanno bisogno. Il principio guida risiede nell’inclusione sociale: dare alle famiglie l’opportunità di costruire percorsi che – nei limiti del possibile – permettano di abbandonare la condizione di marginalità. Il Reis costituisce così il primo livello essenziale delle prestazioni nelle politiche sociali.