60 miliardi di dollari spazzati via dal mercato delle criptovalute: Bitcoin, Ethereum crollano ai minimi storici

Nelle prime ore di trading del 18 giugno, i due asset digitali di punta, Bitcoin ed Ethereum, sono crollati rispettivamente di oltre l’8%, spingendo il loro prezzo al di sotto dei temuti livelli di 20k e 1k dollari. Questo calo massiccio ha costretto a molte liquidazioni nel settore. Secondo i dati di Coinglass, il settore ha visto liquidare oltre 271 milioni di dollari nelle ultime 24 ore.

Inoltre, i dati di Coingecko mostrano che il settore ha perso oltre 60 miliardi di dollari in questo bagno di sangue. Secondo i dati, il market cap del settore è sceso di oltre il 6% nelle ultime 24 ore, attestandosi a circa 878 miliardi di dollari. È interessante notare che l’ultima volta che i valori di Bitcoin ed Ethereum sono stati così bassi è stato nel 2020. È anche la prima volta che gli asset vengono scambiati al di sotto del prezzo massimo della loro precedente corsa al rialzo.

Anche le altcoin registrano perdite

Anche altri asset digitali della top ten come Dogecoin, BNB, Cardano, Solana e Polkadot hanno perso in media il 7% del loro valore nelle ultime 24 ore.

Buon articolo.

Il titolo è un po’ sbagliato. Ho detto “storicamente, vediamo cicli di 4 anni, approssimativamente 2 anni di orso e 2 anni di toro. Ma la storia non può prevedere il futuro. E io non posso prevedere il futuro. “

Il resto dell’articolo è buono. Grazie per la copertura! https://t.co/RhubWp8yNX-

CZ Binance (@cz_binance) 17 giugno 2022

L’amministratore delegato di Binance Changpeng Zhao, parlando di questa corsa al ribasso, ha detto che il settore delle criptovalute di solito opera in un ciclo di quattro anni – due anni di corsa al rialzo e due anni di mercato al ribasso, un’indicazione del fatto che questa corsa potrebbe durare ancora per un po’.

Spiegare il crollo

Nelle ultime settimane l’industria delle criptovalute ha affrontato un intenso scrutinio dopo il crollo dell’ecosistema Terra, unito al fatto che lo spazio ha dovuto affrontare una recessione globale che ha portato a un tasso d’inflazione in crescita, una pandemia globale e altri fattori come l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Tutto questo insieme ha influito sull’economia mondiale in generale e si ripercuote soprattutto sull’industria delle criptovalute.

Nel frattempo, anche il settore delle criptovalute ha dovuto affrontare il contagio causato dal crollo di Terra. Le principali società di criptovalute come Celsius, Three Arrows, Babel Finance e molte altre hanno affrontato problemi di solvibilità, causando ulteriori timori nel settore. Inoltre, gli scambi di criptovalute come Coinbase, Gemini, Crypto.com e altri hanno dovuto ridimensionarsi a causa dell’attuale situazione di mercato.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here