Binance dona 10 milioni di dollari all’Ucraina e lancia un fondo di emergenza

Non è una sorpresa che il supporto internazionale per l’Ucraina continui a crescere dopo l’invasione della Russia. Dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina, gli esperti di ogni settore hanno iniziato a preoccuparsi di casi peggiori. Per esempio, gli esperti di cybersicurezza hanno iniziato a rispondere se una guerra cibernetica globale sta per svolgersi. Anche l’industria delle criptovalute non è rimasta inattiva.

Binance, il più grande scambio di criptovalute al mondo per volume, ha annunciato una donazione di 10 milioni di dollari all’Ucraina. Lanciando anche un fondo di emergenza per il paese colpito. Sul suo account Twitter, il CEO CZ ha osservato: “Il nostro obiettivo è fornire supporto sul campo. Ci interessa la gente”.

#Binance sta donando $10M per aiutare la crisi umanitaria in Ucraina e @BinanceBCF ha lanciato il primo cripto-crowdfunding Ukraine Emergency Relief Fund.

Il nostro obiettivo è fornire supporto sul campo. Ci interessa solo la gente.

️ https://t.co/2vLFFbf5ac pic.twitter.com/vNSo9F3x7i

– CZ Binance (@cz_binance) 27 febbraio 2022

Dichiarazione ufficiale di Binance sul fondo di beneficenza lanciato; Il giocatore di BitStarz ottiene una vincita record di $2.459.124! Potresti essere il prossimo grande vincitore? Vinci fino a $1,000,000 in un giro a CryptoSlots

In risposta alla crisi tra Russia e Ucraina, stiamo donando 10 milioni di dollari alle principali organizzazioni intergovernative e ONG per fornire assistenza di emergenza ai rifugiati e ai bambini e per fornire supporto logistico ai rifugiati, come cibo, carburante e forniture.

L’ industria delle criptovalute sostiene l’Ucraina

Il fondo di emergenza per l’Ucraina, avviato da Binance, ha già raccolto oltre 6 milioni di dollari in donazioni. Il fondo è dedicato ad aiutare le persone colpite dai recenti disastri naturali e dalla violenza nel paese dell’Europa orientale dell’Ucraina. Il fondatore di FTX, Sam Bankman Fried, ha annunciato di aver donato 25 dollari di criptovaluta ad ogni utente in Ucraina in seguito alla crisi della guerra russa.

Bitcoin PriceBitcoin sta cercando di rompere il supporto di 40.000 dollari | Fonte: BTC/USD Chart on Tradingview.com

FTX (Bahamas cryptocurrency exchange) offre opzioni di trading avanzate come il trading di margini e futures. Sfortunatamente, i residenti degli Stati Uniti non possono accedervi a causa delle leggi statunitensi che impediscono loro di operare all’interno del loro territorio. Tuttavia, un altro rivale chiamato FTX.US offre meno opzioni di criptovalute di quelle che si trovano nelle normali piattaforme FX in tutto il mondo.

Il CEO di Chain.com, Deepak Thapliyal, ha donato 100ETH (circa 278.000 dollari) per aiutare a finanziare la causa. Commentando in bianco a BuzzFeed News, Deepak Thapliyal ha detto;

Quando ho capito che il governo ucraino aveva richiesto donazioni sotto forma di criptovalute, mi sono sentito obbligato a fare la mia parte per aiutare. Le donazioni in cripto sono senza confini e quasi istantanee, quindi spero che il governo possa attingervi il prima possibile per aiutare le persone in difficoltà.

Vitalik Buterin, fondatore e inventore di Ethereum, ha espresso il suo sostegno all’Ucraina. Ha usato le parole “Victory For Ukraine” in un recente post su Twitter.

L’ Ucraina e le donazioni

L’ Ucraina è un focolaio di innovazione blockchain. L’abbraccio del paese alle criptovalute lo ha reso uno dei pochi posti dove è possibile scambiare legalmente Bitcoin o altre valute digitali senza paura delle tasse e con i loro tassi di cambio a basso costo combinati con un’abbondanza di ingegneri di talento specializzati in protocolli di sicurezza relativi a questa tecnologia; gli sviluppi di oggi saranno costruiti qui per primi.

Pochi giorni dopo l’occupazione dell’Ucraina da parte della Russia, l’account ufficiale di Twitter del paese ha chiesto donazioni attraverso le criptovalute. Il vice primo ministro dell’Ucraina, Mykhailo Fedorov, ha confermato che la richiesta di donazioni era reale. Ha chiesto alla gente di “stare dalla parte dell’Ucraina”.

Mentre la crisi in Ucraina continua a crescere, sta diventando chiaro che la Russia ha invaso per installare un governo fantoccio. Le truppe russe sono già entrate a Kiev, mettendo a rischio il governo democraticamente eletto. Questo potrebbe risultare in meno libertà per i suoi cittadini rispetto al passato.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here