Bitcoin a 20.000 dollari potrebbe essere il “nuovo fondo”, suggerisce un esperto di materie prime, ed ecco perché

Il Bitcoin è sempre più in crisi ed è sceso fino al 50% rispetto al suo precedente massimo storico. Tutti gli occhi sono puntati sul cane alfa della criptovaluta, per osservare i suoi prossimi movimenti di prezzo. D’altra parte, molti analisti di mercato ritengono che il calo del valore di scambio del BTC sia un trampolino di lancio verso una crescita massiccia.

Infatti, Mike McGlone, Senior Commodity Strategist di Bloomberg Intelligence, in un suo recente tweet, ha affermato che il crollo della criptovaluta è normale in quanto la moneta sta ancora cercando di prendere la mano e sta affrontando un test massiccio.

Il declino del Bitcoin – un male non necessario?

McGlone ha postato via Twitter dicendo:

“20.000 dollari di Bitcoin potrebbero essere i nuovi 5.000 dollari. Il caso fondamentale dell’inizio dell’adozione della criptovaluta contro la diminuzione dell’offerta potrebbe prevalere mentre il prezzo si avvicina a livelli troppo freddi. Ha senso che uno degli asset con le migliori performance della storia scenda nel primo semestre”.

McGlone è sempre stato estremamente ottimista sul BTC, ritenendo che il re delle criptovalute riconquisterà il suo dominio e il suo potere come il più importante investimento in criptovalute. Infatti, il senior commodity strategist ritiene che una volta che il mercato si sarà stabilizzato, il Bitcoin sarà destinato a superare tutti gli altri asset cripto.

Mike McGlone, Senior Commodity Strategist di Bloomberg Intelligence. Immagine: Elevenews.

Inoltre, l’esperto di finanza afferma che il BTC non può essere classificato come un bene, ma piuttosto come un oggetto da collezione. McGlone è fermamente convinto che il Bitcoin raggiungerà i 100.000 dollari entro il 2025 e che la sua attuale flessione o correzione è attribuita al peggioramento dell’inflazione.

La maggior parte dei gestori di fondi di criptovaluta intervistati dalla società di servizi finanziari PWC ritiene che il prezzo del Bitcoin sarà compreso tra 75.000 e 100.000 dollari entro la fine dell’anno. I dati del rapporto provengono da un sondaggio condotto ad aprile su 77 gestori di hedge fund di criptovalute, ha dichiarato PWC, aggiungendo che il loro patrimonio totale in gestione per lo scorso anno ammontava a 4 miliardi di dollari.

Mentre McGlone ha mantenuto la sua posizione rialzista, altri strateghi del mercato delle criptovalute come Peter Schiff la pensano diversamente. Schiff vede il declino del Bitcoin così com’è e dice che è l’esplosione della bolla da tempo attesa che è destinata a far sanguinare il mercato.

La capitalizzazione totale del mercato del BTC a 415 miliardi di dollari sul grafico giornaliero | Fonte: TradingView.com

BTC cerca di rimanere al di sopra della linea critica dei 20.000 dollari

Attualmente il BTC è scambiato a 21.200 dollari e cerca di rimanere al di sopra e di prosperare oltre i 20.000 dollari. Il leader delle criptovalute ha anche guidato tutte le altre criptovalute nella riduzione di ben 360 miliardi di dollari in una sola settimana. Il prezzo del Bitcoin sembra seguire una traiettoria di caduta libera mentre si avvicina al livello critico dei 20.000 dollari. Si dice che il BTC sia tecnicamente ipervenduto, dato che ha recentemente violato il livello di supporto di $30K, e che stia scendendo con uno slancio sempre maggiore.

per una corsa rialzista – o per un’ulteriore discesa o per quella che gli analisti chiamano “fase di accumulazione del fondo”.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here