Carte Prepagate: Costi, Vantaggi, Quale Scegliere

Le carte prepagate sono una comoda soluzione per tutti coloro i quali non sono titolari di un conto bancario. Sono ottime per chi fa acquisti e pagamenti online e, nonostante non siano collegate a un conto corrente, sono comunque dotate di IBAN. Si tratta perciò di un’alternativa economica al conto in banca, che offre molti dei servizi di cui si può usufruire avendone uno, anche se chiaramente non tutti. Esistono diversi tipi di carte prepagate, di seguito approfondiremo Hype, Bunq e Wise (ex Transferwise) che al momento sono tra le migliori in circolazione.

Hype

La carta prepagata Hype è emessa da Banca Sella, appartiene al circuito MasterCard ed è disponibile nelle versioni Start, che è il piano base ad attivazione gratuita e senza costi fissi mensili, Next che presenta invece un canone mensile di 2,90 €, e Premium. La Start può avere come intestatario anche un minore. Pur non essendo collegata a un conto corrente bancario, la carta Hype è dotata di IBAN. Consente pertanto di ricevere ed effettuare bonifici. Inoltre permette di pagare online e prelevare agli ATM.

Carta Ricaricabile Hype
Carta Ricaricabile Hype

Uno dei suoi vantaggi principali sono i costi di gestione molto contenuti. Le ricariche tramite bonifico sono a zero commissioni. La Start ha un limite di ricarica annuo di 2.500 € e di prelievo gratuito di 250 € al giorno. La Next può prelevare fino a 1.000 € al giorno e non presenta limiti di ricarica annuale, inoltre consente l’addebito di abbonamenti mensili e l’accredito dello stipendio, ma non della pensione INPS. I bonifici istantanei hanno un costo di 2,00 € con la Start e sono gratuiti con la Next, le ricariche tramite contanti hanno una commissione rispettivamente di 2,50 € e di 2,00 €.

La carta Hype è completamente attivabile e gestibile tramite la App, dalla quale l’utente ha la possibilità di effettuare bonifici e pagamenti e monitorare spese ed entrate, nonchè tutti i movimenti effettuati. È perfettamente compatibile sia con Apple Pay che con Google Pay. Si può ricaricare con bonifico, con carta di credito tramite l’app, con versamento in contanti presso le filiali di Banca Sella o in tabaccherie e supermercati abilitati oppure tramite Bancomat agli sportelli. In conclusione la carta Hype, nella sua versione Start, è un prodotto ideale per utenti minorenni ai quali può servire per poche operazioni dalle dimensioni contenute. La Next se non si ha bisogno di particolari strumenti finanziari come l’investimento o i mutui, rappresenta una scelta economica e pratica, a meno che non si debba ricevere una pensione.

Sito ufficiale: www.hype.it.

Bunq

La carta Bunq è una prepagata emessa da Bunq B. V. e facente parte del circuito MasterCard. È dotata di codice IBAN e, a seconda delle esigenze del cliente, è disponibile in più versioni: Easy Travel con canone gratuito e costo di attivazione di 9,99 €, Easy Money a 7,99 € al mese e Easy Green a 16,99 € al mese.

La Easy Travel, come suggerisce il nome, è stata pensata appositamente per facilitare le spese di chi viaggia in paesi esteri, in quanto consente di beneficiare di commissioni convenienti sul cambio di valuta, oltre a non presentare costi di servizio sui pagamenti effettuati in moneta diversa dall’Euro. Con Bunq Easy Money è possibile scegliere il circuito Maestro alternativamente a quello MasterCard e l’utente può creare dei conti correnti secondari. Inoltre da questo conto è possibile investire in dei macrosettori e si può ottenere uno 0,27% di interesse mensile sui propri risparmi.
Optando invece per la Easy Green, si usufruisce di tutti i servizi della precedente, godendo però di un’assicurazione sugli acquisti più estesa e in più per ogni 100 € spesi Bunq pianterà un albero grazie a un’iniziativa per la riforestazione di alcune aree del pianeta.

Bunq Travel Card
I vantaggi Bunq Travel Card

Per la Easy Travel il costo di prelievo è di 0,99 €, per gli altri due piani si applica la stessa tariffa ma non prima di aver effettuato 10 prelievi nell’arco del mese in corso. È presente inoltre una commissione di mantenimento depositi di 0,03 € al giorno ogni 1.000 €, che si applica a tutte e tre le carte. I costi di ricarica tramite carta di credito sono dello 0,5%, commissione che per i piani Easy Money e Easy Green scatta solo superata la soglia dei 500 € di ricarica mensile, tramite bonifico invece la ricarica è sempre gratuita. La procedura di attivazione è molto semplice e avviene interamente online, sul sito o tramite l’app, con la quale si possono effettuare pagamenti online e nei negozi, bonifici e verificare saldo e movimenti. Per chi viaggia permette di creare dei gruppi di spesa e di facilitare i conti, inoltre Bunq per la sicurezza dei suoi clienti invia sempre una notifica prima di procedere con qualunque pagamento.

Bunq offre delle soluzioni comode, tra le altre cose è compatibile con Google Pay e Apple Pay, è ottima per viaggiare dato che permette di cambiare valuta al tasso reale e vanta un’app all’avanguardia. La versione Easy Green d’altra parte giustifica i suoi costi maggiori rispetto alla Easy Money quasi esclusivamente per via dell’impegno ambientale, cosa comunque senz’altro lodevole e importante. Dal punto di vista degli investimenti risulta ancora un po’ troppo limitata.

Sito ufficiale: www.bunq.com.

Wise (ex Transferwise)

Come suggerito dal cambio di nome, questa società si sta evolvendo da una prettamente ideata per chi trasferisce soldi in più monete differenti a una carta conto più alla portata di tutti. Attivando gratuitamente la carta Wise si riceve un IBAN collegato. Il suo vantaggio principale resta tuttora il fatto che offre contemporaneamente al conto europeo anche uno in Regno Unito, Negli Stati Uniti, in Australia e in Nuova Zelanda, permettendo inoltre di effettuare operazioni in più di 40 valute estere al tasso di cambio reale.

Transferwise
Wise (Transferwise)

Con una carta Wise si possono effettuare pagamenti tramite bonifico, POS e online e si può prelevare agli ATM. Non sono previsti costi fissi mensili, i prelievi sono gratuiti fino a 200 € al mese, dopo i quali subentra una commissione del 2%. C’è un limite di spesa di 20.000 € al giorno e i bonifici e pagamenti con la stessa valuta sono gratuiti, mentre presentano commissioni molto vantaggiose quelli tra valute diverse. Con Wise non è consentita la possibilità di maturare interessi sui propri depositi ne chiedere prestiti o incassare assegni. Wise è compatibile con Google Pay e Apple Pay, si attiva comodamente da smartphone grazie all’app, attraverso la quale si possono compiere tutte le principali operazioni e monitorare spese ed entrate. La si ricarica esclusivamente tramite bonifico.

Concludendo, Wise rappresenta una scelta ottima per chi viaggia e soprattutto per chi per lavoro utilizza più valute. L’app è caratterizzata inoltre da servizi utilissimi per queste categorie di persone. Dall’altro lato della medaglia se le necessità del cliente sono più comuni non è esattamente ancora la scelta migliore, soprattutto se si usa molto il contante, anche perchè con quest’ultimo non la si può ricaricare.

Sito ufficiale: https://transferwise.com/it.

Indice dei Contenuti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here