Come Ricaricare PostePay: Online, da Casa, ATM, Tabaccaio e PayPal

Le carte Postepay sono carte prepagate emesse da Poste Italiane, perfette per gestire in modo facile e veloce le principali operazioni bancarie. Sono diversi i metodi per ricaricare la propria carta prepagata Postepay, in modo da soddisfare le esigenze di ogni tipologia di utente. Vediamo nel dettaglio tutti i modi per ricaricare una carta Postepay.

Online dai siti di Poste Italiane

Collegandosi ai siti internet poste.it e postepay.it è possibile ricaricare la propria carta Postepay tramite differenti canali:

  • Attraverso il servizio di home banking – Banco Posta online, con addebito diretto sul proprio conto Banco Posta;
  • Dalla propria area riservata sul sito postepay.it, utilizzando una carta operante su circuito Visa, Visa Electron, VPay e Mastercard;
  • Trasferendo denaro da un’altra carta Postepay nominativa;

App Postepay

Installando l’applicazione Postepay sul proprio smartphone è possibile ricaricare la carta prepagata Postepay sia trasferendo denaro da un’altra Postepay nominativa, sia attraverso una carta operante su circuito Visa, Visa Electron, VPay e Mastercard.

Tramite l’app è inoltre possibile verificare il proprio saldo e i movimenti registrati sulla carta, effettuare ricariche telefoniche, e spedire piccole somme di denaro ai contatti presenti nella propria rubrica.

App Bancoposta

Anche scaricando l’applicazione di Bancoposta per IOS e Android è possibile effettuare ricariche sulla propria carta Postepay, o anche su quella di una terza persona.

Anche in questo caso è possibile trasferire denaro da un’altra carta Postepay nominativa, oppure tramite il servizio di home banking con addebito diretto sul conto BancoPosta, previa registrazione della propria SIM al conto corrente o alla carta Postepay.

Allo sportello di un ufficio postale

Se si vuole evitare i metodi online, è possibile recarsi presso un qualsiasi ufficio postale ed effettuare la ricarica della propria carta Postepay tramite versamento di denaro contante, oppure trasferendo denaro da un’altra carta Postepay, da una carta Postamat Maestro o una carta BancoPosta abilitata.

Ricaricare PostePay
Ricaricare PostePay

Agli sportelli automatici Postamat

Anche presso gli ATM Postamat è possibile ricaricare la carta Postepay, trasferendo denaro da un’altra carta Postepay, o da una carta BancoPosta, oppure una qualsiasi carta operante su circuito Visa, Visa Electron, Vpay, Martercard e Maestro.

Presso altri punti vendita

Presso le tabaccherie e i punti vendita convenzionati Puntolis è possibile ricaricare la propria carta Postepay, o quella di una terza persona, comunicando all’esercente i riferimenti della carta da ricaricare, e mostrandogli il proprio documento di identità e la tessera sanitaria. La ricarica presso un punto vendita non può superare l’importo massimo di 997,99 euro a operazione.

Ricarica a domicilio

Un altro sistema molto comodo per ricaricare la propria carta prepagata Postepay è quello di richiedere il servizio ai Portalettere di Poste Italiane. La prenotazione della visita è completamente gratuita e il pagamento può avvenire con tutte le tipologie di carte Postamat, Postepay e le carte di debito del circuito Maestro. Per info, chiamare il Contact Center di Poste Italiane 803 160.

Servizio per i correntisti BPM

Chi ha aperto un conto corrente presso le banche del gruppo BPM può ricaricare la propria prepagata Postepay attraverso il servizio di home banking di questo istituto di credito.

Ricarica automatica di una carta prepagata Postepay

Segnaliamo infine un ultimo, utilissimo servizio, ossia la ricarica automatica della carta prepagata Postepay. In pratica è possibile attivare, al costo mensile di 1 euro (2 euro nel caso di addebito su carta di un altro istituto), il servizio di ricarica automatica, da impostare sulla base delle proprie preferenze e necessità tra due diverse tipologie:

  • Periodico su base temporale (ogni settimana, ogni mese ecc…);
  • Periodico su base monetaria (definendo un tetto minimo di plafond, sotto il quale attivare la ricarica automatica);
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here