Cosa succederebbe se il Bitcoin scendesse sotto i 20 mila dollari: le previsioni di Arthur Hayes

Il mercato delle criptovalute si spinge ancora più in basso e sembra destinato a subire ulteriori perdite, dato che il Bitcoin tocca il minimo dei suoi livelli attuali. La criptovaluta numero uno per capitalizzazione di mercato si avvicina a un importante livello di supporto e, se i tori non riuscissero a proteggerlo, il prezzo del BTC potrebbe tornare al range del 2020.

Al momento della scrittura, Bitcoin (BTC) è scambiato a 21.800 dollari con una perdita del 5% e del 29% rispettivamente nelle ultime 24 ore e 7 giorni. Il prezzo del BTC ha iniziato a scendere a causa di una serie di notizie negative sulle principali società di criptovalute e del cambiamento della politica monetaria della Federal Reserve (FED) degli Stati Uniti.

Bitcoin BTC BTCUSDIl prezzo del BTC tende al ribasso sul grafico a 4 ore. Fonte: BTCUSD Tradingview

Il sentimento generale delle criptovalute è di paura, in quanto i partecipanti al mercato sono pronti a subire ulteriori perdite. Secondo il co-fondatore della borsa BitMEX, Arthur Hayes, gli investitori si stanno coprendo contro il ribasso dei prezzi acquistando contratti di opzioni put (vendita).

Ci siamo…

1/

Guardando i dati onchain per $wBTC e $ETH, le liquidazioni sono per lo più avvenute. Visualizzazione dei dati da @parsec_finance

– Arthur Hayes (@CryptoHayes) 14 giugno 2022

Hayes sostiene che le piattaforme di opzioni Deribit registrano un elevato Open Interest (OI), ovvero il totale dei contratti di opzione aperti, per il Bitcoin a 20.000 dollari e per l’Ethereum a 1.000 dollari. Inoltre, Hayes ritiene che altri veicoli di investimento “massicci” potrebbero essere “incentrati su quegli strike”, su quei livelli di prezzo specifici.

In questo senso, 20.000 dollari sembrano un livello di supporto critico per il Bitcoin. Questo punto di prezzo coincide con il picco della corsa al rialzo del 2017, quando il prezzo del BTC è salito da un livello inferiore a 3.000 dollari fino alla modalità di scoperta dei prezzi.

I precedenti massimi storici sono di solito livelli chiave quando un asset tende al ribasso. Molte persone potrebbero aver comprato il rally del 2020 oltre i 20.000 dollari e potrebbero non essere disposte a vendere al di sotto di questo prezzo. Hayes ha dichiarato quanto segue

Per quanto riguarda i grafici, fareste meglio a tirare fuori il vostro libro di preghiere di Lord Satoshi e sperare che il Signore mostri gentilezza nei confronti dell’anima dei mercati delle criptovalute. Perché se questi livelli si rompono, tanto vale spegnere il computer perché i grafici saranno inutili per un po’.

Il Bitcoin potrebbe entrare in un buco nero?

Se il Bitcoin e l’Ethereum non riusciranno a mantenersi al di sopra di questi livelli, Hayes prevede una potenziale rovina per il mercato delle criptovalute. Con l’inizio dell’aumento dei tassi di interesse da parte della FED, il mercato sembra pronto a subire ulteriori perdite anche se BTC ed ETH si trovano in un supporto critico.

Ha aggiunto Hayes:

Se questi livelli si rompono, 20k BTC e 1k ETH, possiamo aspettarci una massiccia pressione di vendita nei mercati spot, mentre i commercianti si coprono. Possiamo anche aspettarci che ci saranno alcuni commercianti otc (over the counter) che non saranno in grado di coprirsi adeguatamente e potrebbero fallire.

Per il momento, il mercato delle criptovalute e i mercati tradizionali potrebbero e un po’ di sollievo, mentre gli indicatori entrano in livelli di ipervenduto.

L’$SPX ha toccato il primo supporto significativo dopo il crollo.

Pensiamo ancora che probabilmente si dirigerà verso i minimi di covida alla fine, ma il supporto è un supporto.

Datemi un rimbalzo pic.twitter.com/A1DbeAIPVD

– DonAlt (@CryptoDonAlt) 14 giugno 2022

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here