ETF sulla Cyber Security: Quali Sono i Migliori su cui investire

In un’era all’insegna della digitalizzazione, gli individui, le imprese e le amministrazioni pubbliche sono diventate più vulnerabili ai crimini informatici, in crescita esponenziale anno dopo anno. Con la diffusione dello smart working, le aziende hanno dovuto affrontare nuove sfide per rafforzare la capacità di resistere agli attacchi e questo ha comportato un aumento degli investimenti nella sicurezza informatica, meglio conosciuta come cyber security. Non stupisce quindi che sempre più investitori stiano guardando al settore con interesse e stiano iniziando a prendere in seria considerazione l’idea di investire in ETF Cyber Security: vediamo di cosa si tratta e quali sono le migliori soluzioni oggi disponibili.

ETF Cyber Security: Cosa Sono

Gli ETF sulla cyber security sono fondi negoziati in borsa che investono in società operanti nel settore della sicurezza informatica. Investire in questo tipo di fondi potrebbe essere una scelta interessante per chi vuole puntare sulle prospettive di crescita nel lungo termine del settore della cyber security.

Se analizziamo gli ultimi 20 anni, vediamo che il mercato degli ETF ha saputo intercettare tutti i principali trend in crescita; non sorprende quindi che siano nati dei prodotti che consentono a chiunque di investire nel settore della sicurezza informatica, il quale ha registrato una crescita esplosiva nel 2020-2021.

Per chi non fosse abituato a trattare questa particolare tipologia di strumenti, ricordiamo che gli ETF (Exchange Traded Fund) sono dei fondi caratterizzati da una gestione passiva che comporta un maggior contenimento dei costi e dal fatto che le loro quote vengono negoziate in borsa esattamente come i titoli azionari. Il loro obiettivo è quello di replicare fedelmente l’andamento dell’asset di riferimento, che può essere un indice azionario, un indice obbligazionario, delle materie prime e così via.

In aggiunta, vale la pena sottolineare che acquistare un fondo negoziato in borsa permette di diversificare il portafoglio e quindi di diluire il rischio accedendo a mercati prima assolutamente inaccessibili.

Come Investire in ETF

Il modo migliore per investire in ETF in autonomia è affidarsi a una piattaforma di trading online, a patto di sceglierne una certificata e riconosciuta a livello internazionale.

Gli investitori si possono avvicinare a questa nuova realtà utilizzando una piattaforma come eToro, un intermediario di ottima qualità, dotato di licenza rilasciata dalla CySEC e autorizzato dalla Consob ad operare in Italia. Al momento dell’iscrizione, la piattaforma sonderà il tuo grado di esperienza in materia con un breve quiz il cui esito deciderà quali saranno gli strumenti disponibili nel tuo account eToro. L’importo minimo del deposito è di 50 €.

ETF Cyber Security
ETF Cyber Security: i migliori su cui investire

I Migliori ETF sulla Cyber Security

Di seguito valutiamo i migliori ETF Cyber Security capaci di offrire un’esposizione a società che operano nel settore della sicurezza informatica.

Tra gli ETF da tenere d’occhio c’è sicuramente L&G Cyber Security UCITS ETF, reso particolarmente interessante dall’esposizione a un paniere costituito da circa 30 titoli azionari di società che offrono tecnologie e servizi finalizzati al contenimento degli attacchi informatici. Il fondo ha come sottostante l’ISE Cyber Security UCITS Index, un indice pronto a cogliere le tendenze di crescita sia delle aziende consolidate che di quelle emergenti. La sua performance nel 2021 è stata del 16,20%. L’unico inconveniente è il costo di gestione che, aggirandosi intorno allo 0,75% annuo, non è certo tra i più economici.

Altro nome da ricordare è iShares Digital Security UCITS ETF, che ha chiuso il 2021 con un +26,13%. L’ETF di BlackRock (il primo emittente di ETF al mondo) ha come sottostante l’indice STOXX® Global Digital Security, che replica società provenienti da settori specifici associati alla sicurezza digitale. Una caratteristica che lo rende particolarmente appetibile è il suo costo di gestione, che si ferma allo 0,40%.

Tra i migliori ETF cyber security su cui investire c’è anche First Trust Nasdaq Cybersecurity UCITS ETF Acc, un prodotto lanciato nel 2020 che in un anno ha registrato un risultato di +40%, mentre nel 2021 ha avuto un rendimento del 29,38%. Questo fondo replica il Nasdaq CTA Cybersecurity Index, un indice composto da alcune società che sono attualmente attive nell’ambito della sicurezza informatica. Il suo costo di gestione è dello 0,60% annuo.

Vantaggi e Rischi dell’Investimento: Conviene?

Gli ETF sulla sicurezza informatica stanno avendo molto successo nell’ultimo periodo grazie ad un interesse sempre più marcato nei confronti di questo mercato. Lo scoppio della pandemia e i vari lockdown che hanno accelerato notevolmente il processo di digitalizzazione delle aziende. Questa evoluzione, però, oltre a portare indiscutibili benefici, ha aperto la porta ai cyber crimini in un modo mai riscontrato prima. 

Per rispondere a queste minacce, le aziende si sono attivate aggiungendo sistemi di difesa più o meno sofisticati, facendo aumentare i profitti delle società specializzate in cyber security. Visto lo scenario, è evidente come il settore della sicurezza informatica nei prossimi anni riceverà un significativo aumento d’interesse da parte degli investitori.

Gli ETF Cyber Security rappresentano quindi un’ottima opportunità per gli investitori soprattutto perché consentono di investire su un paniere di azioni, obbligazioni, materie prime e indici di borsa, diversificando il portafoglio senza impiegare un capitale elevato. Inoltre offrono notevoli risparmi nelle fee considerato che alle spalle di un ETF c’è un algoritmo e non un team di gestione. Il motivo principale di apprensione riguarda il rischio di illiquidità, ma ciò ovviamente non ne diminuisce la valenza.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 2 Media: 4.5]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here