I regolatori portoghesi concedono la prima licenza Crypto alla banca

La banca Bison, con sede in Portogallo, ha ricevuto il via libera per operare come fornitore di servizi di asset virtuali (VASP) dalla banca centrale del paese.

L’annuncio rende Bison la prima banca a ricevere l’approvazione regolamentare per fornire servizi di custodia e scambio di criptovalute, hanno confermato i rapporti locali. Bison Digital Assets rimarrà una filiale interamente controllata da Bison Bank.

Il Banco de Portugal ha aggiornato la sua lista di fornitori di servizi di asset virtuali aggiungendo Bison Digital Assets come quinto scambio di criptovalute autorizzato nel paese.

L’azienda è stata appena creata per operare sotto Bison Bank, che è completamente di proprietà di una società cinese di capitale privato con sede a Hong Kong, e offrirà servizi di criptovalute a clienti con alto patrimonio netto.

Il Portogallo è conosciuto come un paese crypto-friendly e un paradiso fiscale per le criptovalute.

Il reddito da criptovaluta rimane esente dall’IVA e dalle tasse sulle plusvalenze, a meno che non derivi da attività di trading professionale.

Il governo portoghese ha formato un gruppo di lavoro di enti pubblici e privati insieme ad esperti per formulare una strategia nazionale blockchain a livello di settore.

Il Portogallo annuncerà la sua strategia blockchain a giugno

Il governo prevede che questa strategia sarà rilasciata per la consultazione entro la fine del mese, e la sua versione finale sarà pubblicata a giugno.

Nell’aprile 2020 il paese ha stabilito piani per creare zone franche tecnologiche (ZLT), aree in cui le imprese possono testare prodotti e servizi, con il paese che ha delineato che stava esaminando la tecnologia blockchain come parte del suo piano di trasformazione digitale.

Valentin Sotov, uno sviluppatore di software, vede anche il Portogallo come un mercato chiave della crittografia. Sotov, un rifugiato dall’Ucraina, sta lavorando su un gioco metaverso basato sulla crittografia chiamato Amber. Ha detto che il Portogallo offre “una grande opportunità per il nostro prodotto perché possiamo lavorare con un sacco di persone IT in un unico posto”.

Il Portogallo ospita l’annuale Web Summit, un’importante conferenza tecnologica, e incontri informali nei bar per discutere di argomenti crittografici.

Gli imprenditori portoghesi hanno fondato un piccolo numero di startup cripto private, per un valore di oltre 1 miliardo di dollari. Anchorage Digital, una banca di asset digitali con uffici nel nord del Portogallo, ha un fondatore portoghese.

L’anno scorso, la banca centrale ha classificato le borse portoghesi Criptoloja e Mind the Coin come fornitori di servizi di asset virtuali. Ci sono attualmente cinque fornitori di servizi di asset virtuali (VASP) elencati sul sito della banca centrale.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here