I senatori statunitensi presentano una proposta di legge per rendere esenti da imposte gli acquisti di criptovalute inferiori a 50 dollari

I senatori statunitensi hanno presentato una nuova proposta di legge per rendere esenti da imposte le piccole transazioni in criptovalute. Il Virtual Currency Tax Fairness Act mira a eliminare l’imposta sulle plusvalenze per gli acquisti inferiori a 50 dollari.

I senatori degli Stati Uniti stanno cercando di escludere dalla tassazione le piccole transazioni in criptovalute, come rivelato da una nuova legge. Il senatore della Pennsylvania Pat Toomey e la senatrice dell’Arizona Kyrsten Sinema hanno introdotto il Virtual Currency Tax Fairness Act.

La legge si concentra sulla semplificazione dell’uso dei pagamenti digitali per gli acquisti di tutti i giorni, in modo che i cittadini “non siano soggetti a tasse a sorpresa quando usano la valuta digitale per pagamenti di valore inferiore”. Il senatore Toomey ha dichiarato che,

“Sebbene la criptovaluta abbia il potenziale per diventare parte della nostra vita quotidiana, l’attuale codice fiscale si frappone… [La senatrice Sinema e io] ci uniamo per rendere più facile l’uso delle valute digitali come metodo di pagamento comune, esentando dalle tasse le piccole transazioni personali”.

Il disegno di legge eliminerà l’imposta sulle plusvalenze per gli acquisti inferiori a 50 dollari, che comprendono beni e servizi. La legge rappresenta un passo avanti positivo per gli Stati Uniti, anche se dovrà ancora essere approvata.

La nuova proposta di legge si aggiunge ad altre recentemente introdotte. Tra queste, una proposta di legge a cui hanno lavorato la senatrice Sinema e la senatrice Cynthia Lummis.

Le proposte di legge sulle criptovalute sono sempre più frequenti negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno accelerato il passo per quanto riguarda la regolamentazione delle criptovalute e molti legislatori vogliono concentrarsi sugli aspetti positivi dell’industria delle criptovalute. Riconoscono che la tecnologia ha un grande potenziale e vorrebbero sfruttarlo. Uno di questi sviluppi si è verificato alla fine di giugno, quando il governatore della Louisiana John Bel Edwards ha firmato un disegno di legge relativo alla custodia delle criptovalute.

Anche il senatore Lummis e la senatrice Kirsten Gillibrand stanno lavorando a una legge sulle criptovalute che si concentra, tra l’altro, su DeFi e DAO. Il tema generale del disegno di legge è proteggere i consumatori e incoraggiare l’innovazione finanziaria. Inoltre, mira a togliere alcune criptovalute dalla giurisdizione della SEC per trasferirle a quella della CFTC.

La regolamentazione diffusa è un obiettivo primario

Sebbene le criptovalute siano ora sotto la lente dei legislatori, una regolamentazione completa potrebbe non arrivare prima del prossimo anno. La proposta di legge della Commissione per i servizi finanziari della Camera sulle stablecoin è stata rinviata a settembre 2022, e altre proposte di legge sulla regolamentazione generale potrebbero non arrivare prima del prossimo anno.

In ogni caso, sembra che la regolamentazione delle criptovalute stia avvenendo negli Stati Uniti, il che avrà senza dubbio un impatto sul mercato. Finora, tuttavia, il governo sembra intenzionato a incoraggiare un’innovazione responsabile.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here