Il disaccordo sul prestito NFT vede OpenSea disabilitare l’attività di BAYC NFT

In una sequenza di eventi che fonde saldamente il regno decentralizzato degli NFT con quello del sistema legale centralizzato, l’Alta Corte di Singapore ha bloccato la negoziazione di un NFT di Bored Ape a causa del suo coinvolgimento in una controversia sui prestiti. Come per il caso legalmente vincolante, OpenSea ha disabilitato la possibilità di negoziare l’asset sulla piattaforma.

La scimmia in questione, BAYC #2162, è di proprietà del commerciante di criptovalute di Singapore Rajesh Rajkumar, ed è stata utilizzata come garanzia in un contratto di prestito NFT con lo pseudonimo collezionista NFT “chefpierre”. L’accordo, che è stato facilitato dalla piattaforma di prestito NFTfi il 19 marzo, avrebbe incluso l’opzione di un “accordo di rifinanziamento” da effettuarsi un mese dopo l’avvio. Tuttavia Rajkumar sostiene che Chefpierre non ha rispettato tale proroga e ha invece pignorato il prestito, liberando così il NFT dal deposito della piattaforma al portafoglio di Chefpierre.

A seguito di questi eventi, Rajkumar sostiene che si sia verificato un “arricchimento senza causa” che ha portato alla decisione di interrompere la negoziazione dell’asset.

Sebbene la conclusione del caso sia ancora da vedere, e mentre gli avvocati hanno alluso alle complessità legali che possono sorgere nei contratti di prestito che coinvolgono parti pseudonime (cosa a cui NFT-finance è incline), un portavoce di OpenSea ha parlato delle politiche della piattaforma riguardo agli asset legalmente discutibili:

“Mentre non offriamo dettagli sulle azioni di applicazione su singole collezioni, posso condividere che le nostre politiche di piattaforma e i Termini di servizio vietano esplicitamente l’uso di OpenSea per acquistare, vendere o trasferire oggetti rubati, oggetti ottenuti in modo fraudolento, oggetti presi senza autorizzazione e/o qualsiasi altro oggetto ottenuto illegalmente o riciclare denaro”.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here