Il progetto Rug Pull NFT fa un’inversione a U dopo che il team è stato diffamato

Il famigerato detective della blockchain di tutte le cose subdole zachbxt è tornato con un’altra scoperta di un tappeto NFT, e questa volta è il turno della collezione Bored Bunny, sponsorizzata dalle celebrità. La nuova puntata, tuttavia, arriva con un colpo di scena, in quanto gli sforzi della comunità di benefattori sembrano aver causato un’inversione a U sui loro piani malvagi.

La collezione di NFT di Bad Bunny è stata annunciata nel dicembre 2021, dove sosteneva di essere un progetto PFP con 4.999 NFT, ognuno al prezzo di zecca di 0,4 ETH. Con un sacco di promesse di accompagnamento come l’allevamento di più NFT, merch, eventi IRL e metaverso, e altro ancora, così come l’approvazione da parte di artisti del calibro di Floyd Mayweather, Jake Paul, David Dobrik, DJ Khaled, French Montana, e Chantel Jeffries, il progetto, in superficie, sembrava possedere un sacco di promesse, che hanno portato al suo successo, con il tutto esaurito il mese successivo.

La prima bandiera rossa del progetto è arrivata quando sono sorte domande sull’autenticità di tale vendita, in quanto un altro investigatore pseudo-anonimo che si fa chiamare bax1337 ha rivelato che prima del giorno della rivelazione, un portafoglio dev aveva comprato gli NFT specializzati che raffiguravano ciascuno gli endorser delle celebrità del progetto, deducendo che la squadra aveva acquisito o truccato i metadati del progetto prima della rivelazione.

Nei giorni successivi, sono state lanciate due collezioni che andavano sotto il nome di ‘Bored Bad Bunny’ e ‘Bored Mutant Bunny’, tuttavia, nessuna delle due è andata esaurita a causa della confusione su quale fosse effettivamente la direzione del progetto. Dopo il terzo conio, la direzione dei fondi generati è ciò che ha fatto più luce sulla malizia del progetto, in quanto tutti questi fondi sembravano essere stati incanalati in scambi centralizzati.

Inoltre, ulteriori bandiere rosse sono emerse a causa del team che è diventato distante e non reattivo alla comunità quando ha espresso le preoccupazioni per i prezzi di base drasticamente crollati di ogni collezione.

Sulla scia di tali eventi, il team di Bored Bunny ha inizialmente dichiarato il suo desiderio di consegnare il progetto a un mod di Discord, ma non è riuscito a riconoscere dove andranno i 21 milioni di dollari raccolti. Al di fuori di questa conclusione, era quasi certo che si stesse verificando un “rug pull”.

Tuttavia, in una svolta degli eventi, e forse dopo zachbxt pubblicamente doxxed i tre presunti malfattori dietro il progetto, il team ha ora deciso di rimanere, e successivamente, si è impegnato in attività che si allineano con la sua tabella di marcia, come l’acquisto di LAND in The Sandbox, così come rilasciare alcuni merchandise.

Dato che i tre nomi forniti da zachbxt hanno ciascuno legami con Ancient Cats Club e Crazy Camels, che sono altri due progetti robusti, l’inversione a U del team all’indomani del loro doxxing è una coincidenza enorme, o un tentativo disperato di salvare la loro reputazione pubblica.

In ogni caso, è un grande lavoro da parte di zachbxt e di qualsiasi altro investigatore della comunità, e ora, tutto quello che possiamo fare è sperare che il progetto continui a rispettare la sua tabella di marcia.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here