Il sentimento del mercato crolla mentre le vendite trascinano Bitcoin a 33.000 dollari

L’attuale crollo del mercato è senza dubbio uno dei più difficili da colpire negli ultimi tempi. Bitcoin, così come altri asset digitali, hanno subito massicci cali a causa del crollo. Per il Bitcoin, la criptovaluta pioniera ha avuto più del 50% del suo massimo storico cancellato negli ultimi due mesi. Questo lo ha portato a colpire nuovi minimi di sei mesi, mentre il suo prezzo crolla a 33.000 dollari per la prima volta dall’estate.

Il sentimento del mercato da allora è sceso in picchiata in accordo con il movimento del mercato. Mentre gli investitori diventano sempre più diffidenti nei confronti del mercato, più di quanto lo fossero durante il crollo di maggio, il sentimento si è spostato interamente in negativo. Il Fear & Greed Index mette questo in prospettiva con la sua valutazione attuale, dato che ora si trova ai minimi di un anno, scendendo a 11 sulla scala.

Index va in tilt

Il Fear & Greed Index è stato costantemente in declino in negativo mentre il bitcoin e gli altri hanno continuato a registrare massicce fluttuazioni. Ora, però, l’indice è andato completamente fuori di testa, precipitando in uno dei punti più bassi registrati. Domenica, il Fear & Greed Index ha raggiunto un punteggio di 11, registrando completamente il sentimento in negativo mentre si tuffava nella paura estrema.

Il giorno seguente non è arrivato con molte buone notizie, dato che il Fear & Greed Index mostra ancora che gli investitori sono molto diffidenti verso il mercato. L’indice si trova attualmente a 13 al momento di questa scrittura, solo 2 punti in più rispetto al suo minimo del fine settimana di 11. Tuttavia, il Fear & Greed Index ha ora trascorso una settimana in estrema paura, dato che la settimana scorsa si è conclusa con l’indice nello stesso territorio

.

Fear & Greed Index goes into Extreme Fear

Il Fear & Greed Index rimane in estrema paura | Fonte: alternative.me I

sell-off rimangono all’ordine del giorno con gli investitori che si affannano per salvarsi da ulteriori perdite. Sembra essere l’inizio di un altro mercato dell’orso allungato, dato che l’ultima volta che si è verificato qualcosa del genere è stato nel 2018. Dopo questo, il mercato non si è ripreso per altri due anni. Se la storia è qualcosa da seguire, allora la tendenza al ribasso potrebbe non essere finita, con alcuni che prevedono che il fondo sia fino a 10.000 dollari.

Le liquidazioni di Bitcoin si accumulano

Tra i sell-off e il crollo dei prezzi ci sono state massicce liquidazioni. I commercianti di Bitcoin long hanno naturalmente sopportato il peso delle liquidazioni registrate con centinaia di milioni di dollari in long liquidati nel giro di 24 ore. Le liquidazioni di BTC hanno raggiunto i 390 milioni di dollari in un solo giorno, mentre il grafico a 12 giorni sembra ancora peggiore con altre liquidazioni in corso.

In totale, ci sono stati oltre 283 milioni di dollari in bitcoin liquidati nelle ultime 12 ore. I lunghi hanno costituito l’80,8% di tutte le liquidazioni secondo i dati di Coinglass. OKEx, Binance e FTX mantengono il primato per le borse con più liquidazioni in quanto la maggior parte si è verificata su queste piattaforme

.

Bitcoin price chart from TradingView.com

BTC recupera a $34k | Fonte: BTCUSD su TradingView.com

Il prezzo del Bitcoin continua ad avere un trend basso, toccando i 33.000 dollari nelle prime ore di lunedì. Twitter è in fermento con le voci sul crollo del bitcoin con #BitcoinCrash che fa tendenza. L’asset digitale è ora scambiato a 34.200 dollari, con gli indicatori che puntano verso ulteriori cali. Immagine in evidenza da Unfinished Success, grafici da alternative.me e TradingView.com

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here