Intel annuncia il lancio del suo nuovo processore per il mining Bitcoin ASIC

Intel si unisce alla corsa agli armamenti per il mining delle criptovalute con un nuovo ASIC per il mining potente ed efficiente dal punto di vista energetico. Intel ha annunciato il suo nuovo mining Application-Specific Integrated Circuit (ASIC) BonanzaMine alla conferenza virtuale IEEE 2022 International Solid-State Circuits Conference (ISSCC) per competere con macchine da mining come Bitfury, Bitmain e Canaan.

La prima incursione dell’azienda nello spazio di estrazione delle criptovalute è stata annunciata all’inizio di questo mese. Intel ha affermato che l’ASIC è “1000 volte” più veloce delle altre unità di elaborazione grafica. Le unità di elaborazione grafica sono state utilizzate durante i primi giorni del mining. Ricordiamo che il mining è il processo attraverso il quale i “minatori”, che risolvono i puzzle crittografici per verificare le transazioni su una blockchain, guadagnano un numero limitato di bitcoin.

Intel ha anche mostrato il suo sistema BonanzaMine alla conferenza, composto da 300 BonanzaMine ASIC con un throughput di 40 THash, consumando 3.6kW di elettricità. Intel sostiene che tassi di hash più elevati possono essere raggiunti se necessario. Intel ha ipotizzato che il sistema BonanzaMine è quasi alla pari con altri due operatori del settore, Bitfury Clarke e Canaan Avalon A9. Il sistema di Intel consuma 55 joule per terahash a 47,7 Terahashes/s. Il Bitfury Clarke può fare 40 TH/s a 56 J/TH, mentre il Canaan Avalon A9 può raggiungere 30 TH/S a 58 J/TH.

Cosa c’è dentro questa macchina?

La macchina fisica ASIC contiene quattro schede hash, un’unità di controllo, quattro ventole e un alimentatore personalizzabile. Ogni scheda hash ha 75 ASIC gestiti come una pila di tensione di 25 chip in profondità, permettendo tensioni di ingresso di 8,875V divise in 355mV su ogni gruppo ASIC. Un die è un substrato fatto di un semiconduttore come il silicio, sul quale i componenti del nano-circuito sono incisi usando la litografia. L’impilamento di 25 chip su ogni die ottimizza l’erogazione di potenza. L’ASIC BonanzaMine ha mostrato un funzionamento affidabile a 1,35-1,6 GHz a 355mV. Ogni scheda hash contiene un’unità microcontroller per monitorare la temperatura e la tensione.

Gli ASIC sono progettati con il bitcoin mining in mente, in quanto il componente principale dell’ASIC è un doppio motore hash SHA-256. Le capacità tecniche di Intel nella crittografia, nelle tecniche di hashing e nei circuiti a basso voltaggio hanno permesso lo sviluppo del sistema BonanzaMine.

Dove si colloca Intel?

Resta da vedere se Intel può dare a Bitmain una corsa per i suoi soldi. Antminer S19 Pro di Bitmain è l’ASIC più redditizio sul mercato. Intel sostiene che il BonanzaMine è prodotto utilizzando un processo di sette nano-meter, simile a quello di Bitmain. Non c’è uno standard sulle dimensioni di un chip a sette nanometri; quindi queste cifre potrebbero essere poco più che una montatura di marketing.

Nessuna data di lancio per il chip è stata ancora fornita, anche se un nuovo Custom Compute Group sarà assemblato dalla Accelerated Computing Systems and Graphics Business Unit di Intel per progettare chip per più applicazioni. Tra i primi clienti di Intel per il nuovo sistema di mining ci sono Block, ex Square, e GRIID, una startup di criptovalute.

 

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here