JPMorgan: il Bitcoin è sottovalutato; il prezzo giusto è del 28% più alto

Nonostante il mercato orso delle criptovalute, JPMorgan ritiene che il bitcoin sia ampiamente sottovalutato. La banca ha ripetuto oggi la sua valutazione del valore equo del bitcoin, pari a 38.000 dollari, che aveva assegnato alla criptovaluta a febbraio quando era scambiata intorno ai 43.400 dollari. Si tratta di un aumento del 28% rispetto al prezzo attuale di 29.757 dollari.

JPMorgan fa un cenno alle criptovalute come classe di asset alternativi

Le ciptovalute hanno superato gli immobili come uno degli “asset alternativi” preferiti dalla banca, ovvero asset che non rientrano nelle categorie tradizionali come le azioni e le obbligazioni, secondo una nota pubblicata mercoledì. La banca ha dichiarato di ritenere che 38.000 dollari siano ancora un prezzo equo per il bitcoin. Tale importo è superiore del 28% rispetto al prezzo mattutino del bitcoin di 29.000 dollari. Gli strateghi della banca, tra cui Nikolaos Panigirtzoglou, hanno scritto nella nota:

“La correzione del mercato delle criptovalute dell’ultimo mese sembra più una capitolazione rispetto allo scorso gennaio/febbraio e in prospettiva vediamo un rialzo per il bitcoin e i mercati delle criptovalute più in generale”.

Lettura correlata | Bitcoin rifiuta il ribasso a 29k dollari, ecco perché è un bene

Tuttavia, JPMorgan ha avvertito che il forte calo del Bitcoin e di altre criptovalute è stato maggiore rispetto ad altri investimenti alternativi come il private equity, il debito privato e il settore immobiliare. Di conseguenza, la banca ritiene che gli “asset digitali” abbiano maggiori opportunità di recupero rispetto ad altri asset alternativi. Il rapporto recita:

“Sostituiamo quindi gli immobili con gli asset digitali come asset class alternativa preferita insieme agli hedge fund”.

Il rating rappresenta un voto di fiducia nel più ampio mercato delle criptovalute e nel bitcoin, che attualmente viene venduto a meno della metà del suo massimo storico di 68.721 dollari. Il mercato delle criptovalute sta affrontando il crollo da 50 miliardi di dollari della stablecoin algoritmica TerraUSD e del suo token gemello LUNA, oltre all’aumento dei tassi di interesse e alle conseguenze della crisi in Ucraina.

La capitalizzazione di mercato di tutte le criptovalute è ora di 1.200 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 3.000 miliardi di dollari di novembre.

JPMorgan

La capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute è di 1,2 trilioni di dollari. Fonte: TradingView

Nonostante l’accresciuto appeal del settore, JPMorgan avrebbe modificato il rating di Bitcoin e criptovalute da “overweight” (sovrappesare) a “underweight” (sottopesare), il che implica che la banca è ora meno entusiasta della classe di attivi e raccomanda un’esposizione ridotta in un portafoglio di investimenti.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here