La Banca d’Israele e l’Autorità monetaria di Hong Kong sperimentano il CBDC

La Banca d’Israele sta collaborando con l’Autorità monetaria di Hong Kong alla sperimentazione di una nuova valuta digitale della banca centrale.

Il progetto congiunto CBDC utilizzerà un sistema a due livelli, una volta avviato nel terzo trimestre. Ciò significa che, dopo essere stata emessa dalla banca centrale, la valuta digitale sarà distribuita ai consumatori attraverso intermediari finanziari.

Il CBDC al dettaglio è stato progettato in modo che gli intermediari possano gestirlo senza esporsi finanziariamente nei confronti dei loro clienti. Una parte dei test condotti da Israele e Hong Kong servirà a determinare se ciò la renderà meno vulnerabile agli attacchi informatici.

Secondo la Banca d’Israele, il CBDC “senza esposizione” consente “meno rischi finanziari per il cliente, più liquidità, costi inferiori, maggiore concorrenza e un accesso più ampio”. Alla collaborazione parteciperà anche l’Unità Innovazione della Banca dei Regolamenti Internazionali.

Domanda globale di CBDC

Questo è il momento in cui Israele si è avvicinato di più all’idea di un CBDC. Un primo sforzo nel 2018 è stato accantonato quando un team della banca centrale si è opposto all’emissione di una versione digitale dello shekel. Secondo il Fondo Monetario Internazionale (FMI), Israele è uno dei 100 Paesi al mondo che hanno preso in considerazione l’emissione di una CBDC.

Lo yuan digitale cinese è stato testato da circa 140 milioni di persone, anche durante le recenti Olimpiadi invernali di Pechino. Un funzionario della Banca d’Inghilterra ha recentemente affermato che una versione digitale della valuta sarebbe in linea con la missione della banca centrale. La Banca di Giamaica ha recentemente riconosciuto il suo CBDC come moneta a corso legale, diventando il primo Paese al mondo a farlo.

Secondo gli analisti di Bank of America Corp, le banche centrali lanceranno inevitabilmente le proprie valute digitali. Da un lato c’è il rischio di perdere la sovranità monetaria a favore di emittenti privati, come un social network o la finanza decentralizzata. Tuttavia, c’è anche il rischio di perdere rilevanza a favore di una moneta digitale più grande e in prospettiva più ampia, come un dollaro digitale o un euro digitale.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here