La criptovaluta brasiliana rimborsa TerraUSD (UST) a $1 per i clienti, un nuovo precedente?

Uno scambio di criptovalute in Brasile ha compiuto un passo senza precedenti, spendendo il proprio denaro per rimborsare ai clienti le monete TerraUSD al tasso pieno.

Secondo quanto riportato dai media locali il 20 maggio, la borsa Nox Bitcoin ha rimborsato tutti i possessori di UST a un tasso di 1 dollaro con l’USDT di Tether.

Il rapporto afferma che la società di intermediazione di criptovalute ha speso 620.000 Reais (circa 127.000 dollari) per rimborsare tutti i suoi clienti che hanno perso denaro nel crollo dell’ecosistema Terra.

“FatMan”, del forum di ricerca Terra, ha commentato che la mossa potrebbe costituire un precedente per le borse di tutto il mondo:

“Questo caso potrebbe essere usato come precedente chiave per sostenere che le borse sono responsabili delle perdite degli UST se sono state fatte dichiarazioni illecite”.

Terra indietro a un dollaro per questi pochi fortunati

La borsa ha dichiarato che rimborserà la differenza tra l’attuale tasso di cambio degli UST e il valore di riferimento del dollaro da cui è crollato. Ciò significa che chi possiede 100 UST al prezzo di 0,06 dollari otterrà un rimborso di 94 USDT.

L’amministratore delegato di Nox Bitcoin, João Paulo Oliveira, ha dichiarato che l’azienda non è obbligata a sostenere le perdite dei clienti che investono in determinate valute sulla sua piattaforma, tuttavia ha deciso di intervenire per garantire la fiducia dei propri clienti. Ha aggiunto (traduzione):

“I clienti si sono affidati a noi per lo staking e capiamo che la loro fiducia è molto più preziosa di qualsiasi altra cosa. Rimborseremo questi utenti al netto delle spese che avremmo avuto altrove, come il marketing”.

Nox Bitcoin fornisce anche servizi di staking come quello molto utilizzato da UST, Anchor Protocol. Il protocollo DeFi offriva fino al 20% di APY sullo staking di UST ed è stato considerato in gran parte determinante per il suo crollo a causa di questi rendimenti insostenibili.

Oliveira ha aggiunto che stanno aspettando di vedere cosa succederà per quanto riguarda la quotazione di UST e LUNA. “È possibile che l’ecosistema Terra non esista più”, ha dichiarato prima di aggiungere: “ma il mercato delle criptovalute è imprevedibile e tutto può accadere: compresa l’eventuale ricomparsa dell’ecosistema Terra”.

UST crolla ancora di più

Al momento in cui scriviamo, l’UST ha perso un altro 23% nella giornata, scendendo a 0,056 dollari secondo CoinGecko. La “unstablecoin” si è ora allontanata del 94% dal suo peg ed è improbabile che vi ritorni senza un intervento importante come un hard fork da parte di Terraform Labs.

LUNA ha ceduto una cifra simile ed era quotata a 0,00010793 dollari, con un market cap di 688 milioni di dollari e 6,5 trilioni di token in circolazione al momento della scrittura.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here