La Fondazione Cardano raddoppia i pagamenti delle ricompense per i bug-bounty

La Fondazione Cardano sta raddoppiando il suo programma di bug-bounty insieme al suo lancio della fase Basho che vede migliorare la scalabilità e il throughput delle transazioni.

La Fondazione Cardano sta offrendo agli hacker e ai cacciatori di taglie che scoprono vulnerabilità nella blockchain Cardano un pagamento che è raddoppiato da quando è stato inizialmente annunciato.

A partire dal 14 febbraio 2022, gli hacker etici e i cacciatori di taglie che trovano falle cruciali nel nodo Cardano saranno premiati fino a 20.000 dollari. Le ricompense sono distribuite in base alla gravità del bug scoperto. Gli hacker che trovano un bug che pone una piccola minaccia su un nodo saranno premiati con 800 dollari. Un pagamento di 15.000 dollari sarà dato ai cacciatori di taglie che identificano un bug critico nel portafoglio Cardano, mentre 600 dollari saranno assegnati agli hacker che scoprono vulnerabilità meno cruciali.

La fondazione Cardano crede che rintracciare le vulnerabilità è ciò che mantiene le aziende e i clienti al sicuro. L’obiettivo del programma di bug bounty è quello di fortificare il marchio Cardano attraverso un programma di bug bounty pubblico, che copre elementi importanti per accedere e gestire i crypto asset emessi sulla blockchain Cardano.

Cardano sta andando all’attacco contro potenziali falle nella sua infrastruttura. Questo arriva durante la fase Basho del piano di aggiornamento, che si concentra sulla scalabilità e la stabilità della blockchain sotto forte carico. Uno dei miglioramenti sulla catena è un aumento della dimensione del blocco da 8 KB a 72 KB. Un altro miglioramento sarà l’input-endorser che migliora i tempi di propagazione dei blocchi e il throughput, che aumenta il numero di transazioni al secondo. Questo programma di bug bounty potrebbe vedere la fondazione Cardano lanciare aggiornamenti e consolidare la sicurezza della rete contemporaneamente.

Perché un programma di bug-bounty?

Come BeInCrypto ha recentemente riportato, i bug bounty sono un modo per trovare i bug in modo crowdsource. Istituzioni come Binance, Poly Network, e il giapponese Liquid Crypto hanno tutti offerto questi programmi. Ciò che rende l’iniziativa della fondazione Cardano diversa, tuttavia, è che i bug direttamente su una blockchain e un portafoglio sono oggetto di indagine, non solo l’infrastruttura del contratto intelligente di una società.

Come saranno trattati i problemi di Cardano

Il Cardano bug bounty non sarà assegnato per problemi di interfaccia utente o errori di funzionalità generale. Il bounty comprenderà tutti i bug o le vulnerabilità che hanno il potenziale per compromettere le informazioni sensibili. Inoltre, la scoperta di problemi che causano il fallimento del servizio, e gli attacchi che compromettono la qualità della blockchain, saranno premiati.

La fondazione Cardano ha chiesto agli hacker che scoprono aree che potrebbero essere viste come “una vulnerabilità sfruttabile” di contattare la fondazione. Possono essere presi accordi per deliberare su queste vulnerabilità “caso per caso”. La fondazione risponderà agli hacker in due giorni. Il tempo per valutare dove il bug si inserisce nello schema della gravità richiederà due giorni. La taglia sarà assegnata entro 14 giorni dalla notifica. Il tempo per risolvere sarà basato sulla gravità e la complessità del problema.

La promozione durerà sei settimane, a partire da lunedì 14 febbraio 2022, fino a venerdì 25 marzo 2022.

Cosa ne pensi di questo argomento? Scrivici e diccelo!

 

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here