La volatilità implicita di Bitcoin crolla a livelli pre-bull market: Cosa significa questo

Bitcoin ha subito un forte calo nell’ultimo mese che lo ha trascinato fino al punto di prezzo di $40K. La tendenza al ribasso del bene digitale ha poi prontamente trascinato le loro metriche come la volatilità implicita giù con esso. Questo declino è stato ancora più netto in quanto gli orsi hanno ottenuto una presa più stretta sul mercato. Per alcuni, questa potrebbe essere una cattiva notizia. Tuttavia, per altri, potrebbe significare un periodo di opportunità.

La volatilità implicita di Bitcoin crolla

La volatilità implicita di Bitcoin è una metrica che viene utilizzata per illustrare le aspettative degli investitori sulla futura volatilità dei prezzi dell’asset digitale in futuro. Questa metrica non è solo prominente nello spazio delle criptovalute, ma è usata in una serie di attività per tracciare le aspettative degli investitori nel tempo quando si tratta di volatilità. Se questa metrica è alta, allora gli investitori si aspettano chiaramente che la volatilità dei prezzi sia alta in futuro, ecco perché questa è una metrica importante per gli investitori, specialmente quelli investiti a breve termine.

Per il bitcoin, la volatilità implicita è in costante discesa dalla fine del 2021. Questo segue i movimenti di prezzo che hanno anche registrato una simile tendenza al ribasso nel suo valore. La tendenza al ribasso della volatilità implicita si è tuttavia intensificata ulteriormente all’inizio di quest’anno. È importante notare che la bassa volatilità implicita (IV) per il bitcoin non è caratteristica, quindi è importante.

Bitcoin implied volatility down

La volatilità implicita del BTC diminuisce | Fonte: Arcane Research

Con livelli così bassi, le scommesse sulla volatilità diventano un’impresa più attraente per il bitcoin dove possono comprare opzioni call e put. Una cosa sui bassi livelli di IV per il bitcoin è che tendono ad estendersi per un lungo periodo di tempo. Un esempio di questo è il basso livello di IV registrato nel giugno 2020 che è durato per sei mesi fino a dicembre 2020. L’IV di Bitcoin è influenzato da una serie di fattori, tra cui le innovazioni della finanza decentralizzata (DeFi) che stanno spuntando dietro l’angolo.

Movimenti di prezzo del BTC

Il Bitcoin si è mosso più o meno erraticamente negli ultimi mesi. Dopo aver raggiunto il suo picco di $69K, l’asset digitale ha avuto una discesa consistente che lo ha visto perdere oltre il 30% del valore massimo di tutti i tempi. Inoltre, l’asset digitale, noto per essere un market mover, ha trascinato il mercato verso il basso con esso, perdendo circa 300 miliardi di dollari dal proprio market cap nel processo.

Bitcoin ha comunque tenuto forte sopra il punto di $40K. L’ asset digitale continua a mostrare un forte supporto a questo punto, suggerendo che questo è il punto per i tori da tenere e per gli orsi da battere.

Bitcoin price chart from TradingView.com

BTC a $42K | Fonte: BTCUSD su TradingView.com

Nelle ultime 24 ore, il prezzo del BTC è cresciuto dai bassi $41.000 a oltre $42.000, aggiungendo circa $1.000 al suo valore proprio quando i mercati iniziano ad aprire per il trading di metà settimana. Il prezzo dell’asset digitale è in crescita Attualmente la tendenza è a 42.300 dollari, con gli indicatori che puntano verso una nuova prova del punto di resistenza di 42.500 dollari.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here