L’Uzbekistan legalizza il Crypto Mining – ma solo se alimentato da energia solare

L’Uzbekistan ha legalizzato il mining di criptovalute e lo ha reso esentasse – ma solo se è alimentato dal sole.

Un ordine presidenziale è stato emesso questa settimana per permettere il mining di criptovalute sia straniero che locale, a condizione che le miniere utilizzino il proprio impianto di energia solare. Il governo esenterà anche le aziende dal pagamento dell’imposta sul reddito.

La nuova legge afferma che i minatori che desiderano utilizzare l’energia della rete devono pagare il doppio, e saranno applicate delle sovrattasse durante i periodi di maggiore richiesta.

I nuovi minatori dovranno registrarsi presso l’Agenzia nazionale uzbeka per i progetti futuri.

Il mining è il processo per cui le nuove “monete” di una criptovaluta sono assegnate a un minatore dopo che convalida le transazioni, raccoglie quelle transazioni e le ordina in un nuovo blocco, aggiunge quel blocco al libro mastro pubblico, e trasmette il nuovo blocco alla rete di nodi della criptovaluta. E il mining di bitcoin è un’operazione ad alta intensità energetica che richiede grandi quantità di energia.

Le strutture hanno bisogno di elevate capacità di conversione fotovoltaica

Per funzionare in modo efficiente, le strutture a energia solare devono avere pannelli solari con elevate capacità di conversione fotovoltaica. Cioè, l’efficienza di conversione della luce in elettricità deve essere alta, con conseguente maggiore generazione di energia per una data area di pannello solare. Anche l’angolo dei pannelli solari è critico; il sistema deve essere progettato in modo che il pannello “segua il sole”.

CleanSpark, con sede nello Utah, è una società di estrazione di criptovalute che utilizza “microgrids” per alimentare le sue operazioni di estrazione. Usano una combinazione di fonti rinnovabili, tra cui l’energia solare e idroelettrica, per fornire energia a una singola centrale elettrica, da cui alimentano le loro strutture di estrazione.

Lo scorso giugno, Manhattan Solar Partners ha annunciato partnership con BIT5IVE LLC e Gmine per costruire centri dati minerari che utilizzano oltre un gigawatt di energia solare.

L’Uzbekistan è stato un leader regionale in termini di energia rinnovabile, lanciando il suo primo progetto di energia rinnovabile lo scorso agosto, una centrale solare da 100 megawatt.

Il vice premier dell’Uzbekistan dice che il solare ha “senso economico

“Vediamo un grande potenziale, e promuoveremo l’energia solare. Non è solo alla moda, ma ha anche senso economico per noi”, ha detto il vice primo ministro del paese.

L’impianto è il primo di 19 progetti di energia rinnovabile previsti per il paese e il primo di quattro progetti solari.

Al contrario, il vicino settentrionale dell’Uzbekistan, il Kazakistan, si basa ancora pesantemente sul carbone per gran parte della sua elettricità. Ha vietato il mining di criptovalute per mettere troppa pressione sulla rete, ma poi ha cambiato idea per tassare i minatori più pesantemente di prima.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here