Le Migliori Carte per Criptovalute: Quali Sono, Vantaggi, Costi e Opinioni

Le criptovalute stanno entrando sempre di più a far parte della nostra quotidianità. Non si tratta più di soli investimenti, ma grazie alle carte criptovalute è possibile acquistare, prelevare e inviare denaro proprio grazie ai token in possesso. Sono sempre di più le carte per criptovalute, e scegliere la soluzione più adatta richiede un analisi non solo sui costi e sulle funzionalità, ma anche sulle criptovalute supportate e sulle modalità per richiederle. In questa guida analizzeremo quali sono le migliori carte criptovalute e vedremo tutti i dettagli sulla Binance Card, la carta Coinbase, la carta Crypto.com e la carta Wirex. Iniziamo subito. 

Binance Card

La Binance Card è lo strumento di pagamento proposto dal famoso exchange di critpovalute Binance. Anche nota come Binance Visa Card, la carta di debito è collegata al conto Binance e supporta le seguenti criptovalute: Bitcoin, Binance Coin, Bused, Swipe, Ethereum, Cardano, Polkadot, Filecoin, Venus e l’Euro. 

Binance Card Visa
Binance Card Visa

Il funzionamento della carta è molto semplice, infatti basta collegare la carta ad uno dei portafogli presenti sull’ account dell’exchange. I token vengono, poi, convertiti automaticamente in valuta Fiat. La carta Binance Visa Card è considerata una delle migliori carte criptovalute sia per la possibilità di utilizzarla per effettuare pagamenti e prelievi, ma anche per le sue condizioni economiche. 

Per richiedere la carta Binance bisogna prima di tutto registrarsi sulla piattaforma di Exchange, verificare l’account e procedere al primo deposito. La carta è disponibile gratuitamente sia nella versione virtuale che fisica, mentre per l’emissione di una seconda carta è previsto un costo di 25 euro. I limiti giornalieri di spesa sono di 870 euro per la carta virtuale e di 8700 euro per quella fisica. La carta funziona anche in modalità contactless e prevede una commissione di circa lo 0,09% sui prelievi ATM e sulle operazioni effettuate in negozio.

Scopri vantaggi e funzionalità della carta Binance sul sito ufficiale: www.binance.com

Carta Coinbase

Un’altra carta proposta da un exchange è la carta Coinbase. Anche in questo caso il circuito a cui si poggia è Visa e permette di utilizzare le criptovalute come denaro fiat per acquistare, prelevare contanti e tanto altro. La carta è direttamente collegata al conto Coinbase ed è disponibile sia nella versione virtuale che in quella fisica con tecnologia contactless. Le criptovalute supportate dalla carta sono: Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Bitcoin Cash, Ripple, BAT, REP e ZRX. 

Coinbase
Coinbase

Anche in questo caso, per richiedere la carta è necessario prima aprire un conto sull’exchange Coinbase. Solo i clienti verificati possono richiedere la carta che arriverà all’indirizzo indicato entro 5-7 giorni lavorativi. 

La carta non è provvista di Iban e la richiesta della carta prevede un costo di 4,95 euro, spesa che viene addebitata direttamente sul conto Coinbase. I prelievi ATM al di sotto dei 200 euro mensili sono gratuiti, mentre per gli importi superiori viene applicata una commissione dell’1% che sale al 2% per prelievi effettuati all’estero. 
Il limite massimo di spesa mensile è fissato a 10000 euro, che può eventualmente aumentare a 20000 euro facendo richiesta a Coinbase.

Scopri tutti i vantaggi della carta Coinbase sul sito ufficiale: www.coinbase.com

Crypto.com Card

Una delle carte crypto più famose è quella proposta da Crypto.com, sempre del circuito Visa. La carta offre tantissimi vantaggi ed è disponibile in cinque versioni: Obsidian, Frosted Rose Gold/Icy White, Royal Indigo & Jade Green, Ruby Steel e Midnight Blue. Le cinque carte offrono funzionalità diversi e presentano costi e condizioni differenti in base al livello. Le carte di maggiore livello si possono richiedere se si possiede un numero prestabilito di CRO in Stake, la valuta di Crypto.com. Si tratta di carte prepagate che possono essere ricaricate tramite app con valute fiat oppure utilizzando il Bitcoin in possesso, che vengono convertiti automaticamente in valuta fiat senza alcuna commissione. 

Carte Crypto.com
Carte Crypto.com

Come abbiamo anticipato, ogni carta presenta limiti e costi differenti, ma per richiedere qualsiasi carta Crypto.com bisogna aprire un conto sulla piattaforma Crypto.com.

La versione Midnight Blue è l’unica che si può ottenere senza possedere token mentre per le altre si parte da un minimo di 350 euro in CRO. Le cinque carte offrono, inoltre, diversi livelli di cashback sugli acquisti o sui servizi (come Spotify, Netflix e Amazon Prime), partendo da un minimo dell’1% fino ad arrivare all’8% sugli acquisti effettuati con carta.

Scopri tutte le caratteristiche delle carte Crypto.com sul sito ufficiale: www.crypto.com

Wirex

La carta prepagata Wirex, come per le precedenti, permette di spendere Bitcoin per acquistare prodotti e servizi in valuta fiat oltre a prelevare contanti presso gli ATM del circuito Visa o Mastercard. La carta è disponibile in diverse versioni con diverse spese e diversi bonus. I tre piani sono: Standard, Premium e Elite. A differenza di altre carte crypto, questa è dotata di un codice Iban per effettuare e ricevere bonifici. Anche con Wirex ci sono cashback, chiamati cryptoback, per le operazioni effettuate sia online che in negozio. 

Carta Wirex
Richiedi la tua carta Wirex

Anche in questo caso, per poter richiedere le carte Wirex bisogna essere titolari di un conto Wirex verificato.

I canoni cambiano in base al piano scelto. Infatti, il piano Standard è gratuito, il Premium costa 9,99 euro al mese e l’Elite 29,99 euro al mese. I prelievi sono gratuiti fino a 400 euro al mese, mentre per le somme eccedenti si applica una commissione del 2%.

Scopri tutte le funzionalità delle carte Wirex sul sito ufficiale: www.wirexapp.com

Considerazioni Finali

Le carte crypto non sono poche, e la maggior parte offre diversi incentivi interessanti come cashback e tanti altri vantaggi. Una delle migliori carte per criptovalute è sicuramente quella Binance, che richiede un collegamento ad uno dei portafogli dell’exchange. Invece, la carta Coinbase ha dalla sua il fatto di poterla ricaricare sia con criptovalute che con denaro fiat e la presenza di un plafond indipendente. Crypto.com è un’ottima carta per gli innumerevoli vantaggi e sconti che offre mentre la carta Wirex è quella che più si avvicina alle classiche carte prepagate tradizionali, con un Iban per ricevere ed inviare bonifici.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 2 Media: 4.5]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here