OpenSea inverte il limite di conio gratuito di NFT dopo il contraccolpo

OpenSea, marketplace di NFT, ha revocato la decisione di limitare il numero di NFT che possono essere coniati utilizzando lo strumento di conio gratuito, dopo le reazioni della comunità. Cattivi attori hanno usato lo strumento per creare una grande quantità di NFT plagiati, spam e collezioni false.

Il marketplace NFT OpenSea ha annunciato che invertirà il suo limite di conio, scusandosi con i suoi creatori per aver imposto un limite di 50 pezzi al suo strumento di conio gratuito. La piattaforma ha offerto una lunga spiegazione dietro la sua decisione su Twitter il 28 gennaio.

Coniare NFT comporta dei costi, che possono scoraggiare i creatori dal creare e quotare le loro opere d’arte. Lo strumento di conio gratuito ha permesso ai creatori di creare NFT senza preoccuparsi di questi costi. Tuttavia, OpenSea ha notato che la funzione è stata abusata, con oltre l’80% delle opere create che erano plagiate, collezioni false o spam.

Mentre l’inversione del limite gratuito ha avuto luogo, la piattaforma sta ancora rivedendo le misure che può utilizzare per impedire ai cattivi attori di sfruttare il sistema. Questo è uno dei più grandi problemi che il mercato NFT sta affrontando, anche se è lontano dal problema più grave.

Ma la marcia indietro ha già portato OpenSea in un mare di guai, in quanto ha poi rivelato che l’attività bot on-chain ha cancellato alcune inserzioni inattive di un certo numero di utenti. Hanno quindi dovuto aggiornare la guida sulla cancellazione delle inserzioni inattive per garantire la sicurezza degli asset.

Piattaforme NFT per rendere la sicurezza una priorità assoluta?

La reputazione di OpenSea è stata colpita dopo diversi incidenti negativi avvenuti negli ultimi mesi. Il più notevole di questi è il congelamento dei beni dopo il furto di 2,2 milioni di dollari in NFT di Bored Ape. Nonostante questi incidenti, OpenSea ha registrato il suo massimo volume di trading mensile di 3,7 miliardi di dollari nel gennaio 2022.

Questa settimana ha anche visto un grave problema di sicurezza quando tre hacker hanno sfruttato un bug, con conseguente furto di 1,3 milioni di dollari di NFT. Questi incidenti sono un segno che i cattivi attori stanno ora concentrando la loro attenzione sullo spazio NFT come più utenti versano i fondi.

Figure di spicco della crittografia hanno iniziato a mettere in evidenza questi problemi di sicurezza e problemi tecnici, che minacciano il dominio di OpenSea. È chiaro che i marketplace NFT dovranno adeguare la loro attenzione per garantire una sicurezza a prova di bomba per mantenere il loro slancio.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here