Prestiti e Finanziamenti per Giovani Imprenditori: Ecco Tutte le Soluzioni a Tua Disposizione

Che il nostro tessuto imprenditoriale abbia bisogno di un accesso facilitato al credito non è certamente una novità, come non lo è che i giovani imprenditori debbano accedere a canali preferenziali. D’altronde questa categoria rappresenta il futuro del nostro Paese, e per questo motivo negli ultimi anni le alternative a tua disposizione per ottenere prestiti e finanziamenti sono aumentate. Scopriamo insieme quali sono.

Prestiti e finanziamenti per giovani imprenditori

Come anticipato, negli ultimi anni si è cercato di fare molto per ideare prestiti e finanziamenti per giovani imprenditori, con un occhio di riguardo verso il sud Italia e le donne. Le modalità possono cambiare a seconda della misura in corso, ma solitamente è previsto l’accesso al credito attraverso un mix composto da contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso zero.

In questo frangente si muove ad esempio “ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero”, bando emesso dal Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) grazie al sostegno di Invitalia. Tali incentivi sono rivolti a tutte quelle imprese la cui composizione prevalente è fatta di giovani tra i 18 e i 35 anni, oppure da donne. Ovviamente per accedere all’agevolazione dovrai presentare una serie di documenti tra cui un business plan redatto in maniera accurata.

Le alternative per accedere al credito

Abbiamo detto che ad occuparsi delle agevolazioni per prestiti e finanziamenti destinati ai giovani imprenditori troviamo Invitalia, l’agenzia nazionale voluta dal Ministro dell’Economia che lancia ed eroga incentivi di vario tipo. Tra questi troviamo quelli per le nuove imprese a tasso zero, oggettivamente la misura più importante ideata in tal senso. Ma in cosa consiste questa agevolazione?

Si tratta di un finanziamento per giovani a tasso zero. In realtà i destinatari non sono solamente i giovani, perché la misura è stata ideata anche per le donne di qualsiasi età. Ad ogni modo, il requisito primario è quello di avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, e avere l’intenzione di fondare una piccola o media impresa, o in alternativa averne già costituita una.

prestiti e finanziamenti per giovani imprenditori
Prestiti e finanziamenti per giovani imprenditori

La misura prevede l’accesso al credito anche per società o gruppi di persone, ma ad una condizione: la maggioranza, ovvero più della metà dei soci, deve appartenere alle categorie per cui il finanziamento è stato ideato, o in alternativa che più della metà delle quote si posseduta dalle medesime categorie. Entrando nel dettaglio possiamo vedere che il finanziamento può arrivare a tre milioni di euro.

I programmi per cui l’agevolazione viene richiesta devono essere completati entro un tempo massimo di 24 mesi dal momento in cui il contratto è stato stipulato. Si tratta di un prestito a tasso zero in grado di coprire fino al 90% di quelle che sono le spese ammissibili, composto come detto in precedenza da una quota concessa a fondo perduto e una a tasso zero.

Come ottenere le agevolazioni per i giovani imprenditori

Per ottenere le agevolazioni per i giovani imprenditori di cui abbiamo parlato, sarà necessario soddisfare alcuni requisiti. Innanzitutto le aree di competenza delle imprese dovranno rientrare tra le seguenti:

  • Produzione di beni oppure fornitura di servizi.
  • Commercio di beni o servizi.
  • Innovazione sociale.
  • Attività culturali o turistiche.

Le suddette agevolazioni prevedono che i prestiti servano per coprire spese legate a:

  • Acquisto fabbricati, suolo aziendale, ristrutturazioni.
  • Nuove tecnologie e programmi informatici.
  • Impianti.
  • Licenze, brevetti e marchi.
  • Consulenze specialistiche.
  • Formazione.

A questo punto sarà più chiara sia l’importanza di una misura di questo tipo, così come l’entità della stessa. Tra l’altro sul sito ufficiale di Invitalia è possibile consultare il dettaglio dei fondi già concessi fino a questo momento. Ad ogni modo, la presentazione della domanda e l’invio sia della documentazione che del business plan può avvenire solo ed esclusivamente da tale sito, ovvero attraverso la piattaforma online Invitalia. Le agevolazioni introdotte dal Mise non devono essere confuse con forme di finanziamento, sempre destinate ai giovani, che alcuni istituti di credito propongono. Si tratta infatti di prestiti che hanno sicuramente condizioni migliori rispetto a quelli normali, ma che non rientrano nel bando Invitalia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here