Prestiti Senza Busta Paga: Scopri Come Ottenere Finanziamenti in 24 Ore

Sembra impossibile e, invece, alcuni Istituti di credito, a determinate condizioni, concedono finanziamenti senza busta paga, in 24 ore. Nei prossimi paragrafi, tratteremo quest’argomento in maniera approfondita, così da poterti dare tutte le informazioni necessarie al fine di richiedere questo determinato tipo di prestio personale, senza che ti venga richiesta la presentazione di una busa paga.

Cosa si intende per prestito senza busta paga

Solitamente una banca o un istituto di credito accorda al cliente che ne fa richiesta la concessione di un prestito personale solo dopo avere preso visione delle sue ultime buste paga, cosicchè possa verificare la sua reale capacità di restituzione della somma erogatagli. Nello specifico caso di finanziamenti senza busta paga, invece, coloro che richiedono un prestito personale possono ottenere determinati importi pur non essendo in possesso di buste paga comprovanti la titolarità di un reddito da lavoro dipendente.

Soggetti interessati

Rientrano nella categoria di coloro che possono richiedere un finanziamento, senza disporre di una busta paga, i disoccupati, i lavoratori autonomi, quelli in nero, gli studenti universitari, le casalinghe e gli inoccupati.

Tipologie di prestiti

In mancanza di idonee garanzie, solitamente vengono erogati prestiti personali a liquidità contenuta, mentre per cifre piuttosto elevate gli Istituti di credito necessitano, invece, di comprovate garanzie che tutelino il credito concesso in caso di insolvenza del debitore, come ad esempio l’iscrizione ipotecaria su un immobile di proprietà del richiedente, oppure, la garanzia fideiussoria prestata da un soggetto terzo (garante).

prestiti senza busta paga
Prestiti senza busta paga

Garanzie richieste

In base all’importo richiesto, l’Istituto di credito potrebbe richiedere la presentazione di garanzie ulteriori rispetto alla busta paga. Talvolta possono essere imposte garanzie ipotecarie su beni immobili, le quali consentono alla banca, in caso di insolvenza del debitore, di poter vendere il bene posto a garanzia del credito in modo tale da poter riscuotere il debito contratto dallo stesso.

In alternativa, possono essere imposte delle garanzie pignoratizie su beni mobili di valore, come l’automobile, un quadro, un arazzo, una barca, ecc. L’ulteriore garanzia, al fine della concessione di un finanziamento senza busta paga, potrebbe essere data da una fideiussione bancaria sottoscritta da un soggetto terzo estraneo al rapporto contrattuale tra il richiedente il prestito e la banca erogante, in questo modo, l’Istituto finanziario potrà, in caso di insolvenza, rivalersi sul garante, sui suoi redditi mobiliari e/o immobiliari.

Tempistiche necessarie

I tempi di erogazione di un finanziamento variano in base all’Istituto di credito presso cui viene presentata la richiesta. La banca, in base alla durata del rapporto già in essere con il cliente, impiegherà meno tempo ad esaminare la situazione finanziaria del richiedente. Maggiore risulta la somma richiesta più importanti saranno le garanzie che l’Istituto di credito richiederà al cliente.

Mentre, se l’importo richiesto a prestito è di ristretta entità sarà necessaria, eventualmente, la presentazione della più comune documentazione la quale permetterà di svolgere rapidamente l’istruzione della pratica e la relativa, eventuale, liquidazione del denaro richiesto.

Ad esempio, se si intende richiedere un prestito personale di 5.000,00 €, gli Istituti di credito normalmente non pretendono garanzie importanti, ma unicamente la presentazione o del 730 o del cud afferente anche ad una pensione minima. In tal modo, la banca sarà in grado di valutare la capacità del soggetto di pagare la rata mensile del prestito ed essendo, quello richiesto, un importo di bassa entità, la banca non impiegherà molto tempo a concederlo.

Altro elemento da considerare è quello della motivazione, quando richiediamo prestiti di importi non troppo elevati la banca non ha nemmeno necessità di conoscere le ragioni per le quali stiamo richiedendo il finanziamento.

Alternative agli Istituti di credito

Se chiediamo un finanziamento, il più delle volte è perché abbiamo urgente bisogno di liquidità. Purtroppo i prestiti bancari non vengono concessi a tutti e, allora, in tal caso, dobbiamo rivolgerci o a parenti o ad amici che siano in grado di poterci aiutare.

L’altra alternativa è quella del prestito tra privati, che tuttavia deve essere valutata solo se si conosce profondamente la persona con cui si vuole intraprendere questo percorso. Bisogna prestare attenzione a certe facili concessioni che vengono “vendute” sui socialnetwork, spesso si rischia di imbattersi in soggetti poco raccomandabili che applicano tassi talmente alti da sfiorare la soglia del tetto del tasso legale.

Prestiti online senza busta paga

In rete sono diversi i siti internet di Istituti che permettono di verificare, in prima battuta, la possibilità o meno della concessione di prestiti. Su siti di comparazione, come facile.it, inoltre, è possibile paragonare anche le percentuali di interesse che vengono applicate dagli istituti creditizi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here