Prestiti Senza Garanzie: Scopri Come Ottenerli

I prestiti senza garanzie rappresentano un tipo di finanziamento che si contraddistingue notevolmente rispetto a quello classico. Scopriamo in cosa consiste il suddetto e come ottenerlo qualora si sia entrati nella categoria dei cattivi pagatori, dalla quale sembra essere complicato riuscire a uscirne.

I prestiti senza garanzie, in cosa consistono

I prestiti senza garanzie, molto spesso, vengono definiti come quelli a fondo perduto ma attenzione alla sostanziale differenza che intercorre tra queste due tipologie di finanziamenti. Occorre, infatti, mettere fin da subito in chiaro il fatto che questa somma di denaro deve essere necessariamente restituita alla banca oppure all’ente che decide di erogare le suddette somme di denaro. La sostanziale differenza con i classici finanziamenti consiste nel fatto che questi si caratterizzano per essere composti da una somma di denaro limitata che, generalmente, non supera i cinque mila euro.

Inoltre è possibile notare come le garanzie assenti non siano sinonimo di prestito che viene concesso a chiunque, visto che il metodo di restituzione prevede l’uso di altri mezzi di pagamento. Un classico esempio è quello relativo ai prestiti che devono essere restituiti dietro il pagamento delle cambiali oppure quelli che prevedono la cessione del quinto dello stipendio. Ecco, quindi che occorre necessariamente prendere in considerazione queste particolari caratteristiche grazie alle quali è possibile capire di che tipo di finanziamento si parla.

Finanziamenti senza garanzie e i cattivi pagatori

I cattivi pagatori sono coloro che, per svariati motivi, hanno riscontrato delle difficoltà nel riuscire a effettuare la restituzione del debito acceso con la banca. Quando una rata non viene pagata puntualmente oppure saltata, ecco che si viene segnalati al CRIF, che appunto indica che quel cliente bancario potrebbe rappresentare un rischio per l’ente che decide di concedere somme di denaro ai richiedenti. Con i prestiti senza garanzie la situazione tende a essere leggermente differente rispetto a quanto accade con il classico finanziamento.

Per riuscire a ottenere queste somme di denaro, infatti, il cliente deve cercare una banca o un ente che decide di non effettuare dei lunghi controlli sullo storico creditizio del cliente, evitando quindi che questo possa essere realmente visto come cliente difficoltoso con cui avere un rapporto e quindi poco affidabile. Occorre eseguire un’analisi ben precisa affinché sia possibile essere sicuri del fatto che questo finanziamento possa essere ottenuto ed evitare, pertanto, che la situazione possa diventare difficoltosa da fronteggiare. Ecco quindi che bisogna analizzare tutti questi aspetti prima di recarsi presso una banca e domandare un prestito senza garanzie.

Piccoli prestiti

Le garanzie alternative

Ma realmente le banche non richiedono nemmeno una garanzia quando erogano questi prestiti? Ovviamente bisogna prendere in considerazione il fatto che le banche o gli enti, seppur non in maniera esplicita, tendono a proporre delle garanzie alternative che offrono un minimo di copertura alla stessa nel momento in cui il cliente dovesse mancare il pagamento di una o più rate. Occorre sottolineare come i cattivi pagatori devono presentare una garanzia che possa essere definita come valida, quindi un bene come la casa o il proprio veicolo, specialmente quando si sfrutta il finanziamento senza garanzie ma con pegno, rappresentano uno strumento valido per ottenere la somma di denaro.

Nel caso in cui vi sia una nuova insolvenza da parte del cattivo pagatore, la banca o l’ente cercano di ottenere indietro quel capitale versato nelle casse del cliente sfruttando appunto quella che viene definita come garanzia alternativa. Quindi bisogna sempre prestare la massima attenzione a questo tipo di caratteristica proprio per il semplice fatto che, seppur senza garanzie standard, ogni finanziamento potrebbe richiedere un certo elemento che permette all’ente di evitare di perdere il capitale concesso al cliente.

Come ottenere i vari prestiti senza garanzia e come sceglierli

Trattandosi di piccoli prestiti occorre necessariamente capire quale sia l’obiettivo che si deve perseguire nel momento in cui si vuole entrare in possesso di quella somma di denaro. Analizzando con cura la propria situazione si ha l’opportunità di ottenere un risultato finale perfetto, quindi essere sicuri del fatto che la banca proponga un piano di restituzione che possa essere facile da fronteggiare.

Inoltre occorre scegliere con cura la garanzia alternativa che si deve offrire alla banca affinché sia possibile evitare di fronteggiare delle situazioni che sono tutt’altro che positive. Grazie a queste caratteristiche è quindi possibile essere sicuri che il finanziamento che viene richiesto possa adattarsi a tutte le proprie esigenze e allo stesso tempo che il percorso di restituzione del medesimo venga affrontato con la massima serietà senza che nascano potenziali situazioni negative che hanno delle ripercussioni tutt’altro che positive. Ecco, quindi, come richiedere e scegliere questi finanziamenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here