Prestito Intesa San Paolo: Scopri l’Offerta di Banca Intesa

L’Istituto di credito Intesa San Paolo concede, a tutti coloro che ne fanno richiesta, prestiti personali, ovvero finanziamenti aventi ad oggetto somme di denaro da impiegare in qualsiasi modo desiderato. Il prestito erogato dalla banca, dovrà alla stessa essere rimborsato a rate, con un tasso di interesse fisso o variabile con cadenza solitamente mensile. Intesa San Paolo, propone diverse tipologie di prestito personale, studiate e dedicate in base alle esigenze individuali dei propri clienti. Di seguito verranno esaminate le principali offerte di prestito proposte da Intesa San Paolo.

Prestito personale XME StudioStation

Questo finanziamento è dedicato a coloro che hanno necessità di acquistare materiale informatico o corsi di formazione o servizi internet da impiegare nel sostenimento della didattica a distanza. L’importo concesso con questa modalità di prestito personale parte da un minimo di € 500,00 fino ad un massimo di € 1.500, ed è concesso esclusivamente alle famiglie che presentano una certificazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore a € 50.000,00 e con almeno un figlio a carico.

Pertanto, questo prestito personale viene concesso per sostenere le famiglie, che in questo periodo di emergenza sanitaria, sono costrette ad approntare una soluzione studio che permetta ai propri figli di seguire le lezioni scolastiche anche da casa. La durata di questo finanziamento può essere di minimo 12 mesi e per un massimo di 48.

Per quanto riguarda gli interessi, il TAN (Tasso Annuo Nominale) è pari allo zero%, ma è previsto il sostenimento del costo di una imposta di bollo (€ 16,00) e l’applicazione del TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) del 5,41%. Quindi, qualora venisse richiesto un prestito di € 484,00 da restituire in 12 rate mensili, alla scadenza del piano di ammortamento il consumatore avrà restituito una somma complessiva di € 500,00.

Obiettivo pensione

Purtroppo non è insolito che una persona inoccupata non riesca a raggiungere la quota contributiva prevista per poter accedere alla pensione ed è proprio per questo motivo che Intesa San Paolo concede prestiti personali fino a € 75.000,00 che consentano al cliente di poter integrare la quota di contribuzione mancante. Questa linea di credito pensata per il versamento dei contributi volontari autorizzati dall’Ente pensionistico statale INPS.

Questa tipologia di finanziamento può essere richiesta anche dai consumatori non ancora clienti dell’Istituto, previa esibizione dei documenti attestanti la situazione contributi INPS, pertanto, prima di procedere alla richiesta del prestito occorre richiedete all’Ente pensionistico l’EcoCert (certificato attestante la propria storia contributiva), l’Applicativo INPS Carp (ovvero la previsione dell’importo della pensione) e l’autorizzazione dell’INPS al versamento dei contributi volontari.

prestito intesa san paolo
Prestito Intesa San Paolo

La peculiarità di questo finanziamento è quella di poter dare la possibilità a coloro che non solo non hanno abbastanza denaro da impiegare nel versamento dei contributi volontari, ma non hanno nemmeno una situazione reddituale che consenta loro di stipulare un contratto di finanziamento in quanto privi di alcuna garanzia. Infatti, Intesa San Paolo autorizza detto finanziamento solo qualora vi siano concrete possibilità che il cliente possa ottenere la pensione, cosicché lo stesso possa tranquillamente restituire la somma presa in prestito in comode rate, oppure mediante la cessione del quinto della pensione.

Ovviamente, come per tutti i finanziamenti, al fine della concessione la Banca richiede che ricorrano determinate condizioni, ovvero che manchino non più di 3 anni e non meno di 6 mesi al conseguimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia o anticipata, che venga aperto un conto corrente presso una filiale alla stessa collegata, che il piano di ammortamento sottoscritto con il contratto di finanziamento non superi i 10 anni.

PerTe Prestito Facile

Se si ha necessità di una somma di denaro ammontante a € 10.000, Intesa San Paolo prevede la concessione di un prestito personale di tale entità da rimborsare in comode rate mensili da € 151,00. La durata di questo finanziamento è di 84 mesi, mentre gli interessi sono previsti al 6,95% per quanto riguarda il TAN e in 8,29%, per il TAEG.

Tale tipologia di prestito può essere richiesta sia presso una filiale Intesa San Paolo, sia sul canale online ad esso dedicato anche da coloro che sono in possesso di un contratto di lavoro a tempo determinato, o svolgono una professione atipica o sono liberi professionisti.

L’importo massimo concedibile con PerTe Prestito facile è di 75.000,00 euro, mentre la durata della rateizzazione non può superare i 10 anni, inoltre, è possibile richiedere l’opzione posticipo rate (per spostare la scadenza di una rata in caso di comprovate necessità).

XME SpensieRata

Qualora si rendesse necessario far fronte ad un acquisto imprevisto, Intesa San Paolo prevede la concessione di piccoli finanziamenti di importo massimo di € 2.500,00, con una durata contrattuale variabile dai 3 ai 48 mesi. Ad esempio, se si ha necessità di acquistare un prodotto che costa 1.000,00 €, Intesa San Paolo, prevede il rimborso di tale somma in rate mensili da 59,00 € per 18 mesi (TAN 5,95% – TAEG 6,26%).

Richiedere questo finanziamento è piuttosto comodo in quanto può essere richiesto direttamente in Filiale e presso il sito online, inoltre, l’istruttoria può essere svolta anche attraverso l’applicazione home banking della banca stessa, consentendo l’accredito della somma in tempo reale. La concessione di questo prestito è riservata ai clienti Intesa San Paolo i quali risultano avere aperto un conto corrente presso la stessa da almeno sei mesi.

Opinioni dei clienti

Rispetto ai maggiori Istituti di Credito, Intesa San Paolo è sicuramente quello che offre prodotti finanziari dedicati ad una clientela che effettivamente ha delle reali necessità e priorità, infatti, come sopra esaminato, alcuni finanziamenti sono pensati per sostenere soprattutto coloro che pur non avendo garanzie solide e durature possiedono requisiti tali da potergli offrire il giusto supporto. Purtroppo la situazione attuale ha comportato la perdita di numerosi posti di lavoro e molti lavoratori sono riusciti ad arrivare alla pensione anche attraverso la concessione di un finanziamento che ha permesso loro di versare all’INPS i contributi mancanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here