Registro delle Opposizioni: Come Bloccare le Chiamate Indesiderate sul Cellulare

Ogni giorno si parla di privacy, di quanto essa sia importante e di quanto sia semplice per terze persone, violarla. Persino dal dentista, occorre compilare un foglio per la protezione dei dati personali. Non passa giorno, inoltre, in cui non si ricevano chiamate non desiderate su dispositivi mobili, quali smartphone e telefoni cellulari. Ma allora che fine ha fatto tutta questa privacy di cui si parla?

Bloccare le Chiamate Indesiderate: il Registro delle Opposizioni

Tutti, ormai, si saranno accorti di quante informazioni possiede chi chiama per ragioni di telemarketing. Spesso, l’operatore conosce il nome e cognome di chi sta contattando ed inizia a proporgli acquisti di ogni tipo, non appena risponde al telefono. Fino ad oggi, l’unica possibilità che si ha per poter impedire agli operatori di telemarketing di chiamare il proprio numero di telefono, è di bloccare in maniera del tutto autonoma ogni contatto telefonico che si ritiene abbia scopi pubblicitari. Operazione possibile però, solo dopo aver ricevuto la chiamata ed aver constatato che si tratti davvero di fastidioso telemarketing. Ma non è sufficiente, gli operatori infatti continueranno a chiamare anche da altri numeri e anche se continueremo a bloccarli tutti, le chiamate non finiranno mai. 

Ma come può comportarsi chi non è in grado di bloccare le telefonate per conto proprio e chi è assillato ogni giorno da tante chiamate pubblicitarie? Ecco che qui entra in gioco il Registro di Opposizioni. Dal 31 Luglio 2022, finalmente, le cose cambieranno. Prima, però, cerchiamo di comprendere in che modo gli operatori riescono a contattarci.

Perchè Vengo Contattato da Aziende di Telemarketing

A chiunque è capitato, più e più volte, di rispondere al telefono ed imbattersi in telefonate in cui dall’altra parte venivano proposti acquisti, cambi di gestore di telefonia mobile e fissa, offerte internet e passaggi di utenze luce e gas verso altri fornitori. Oltre che fastidiose, perché non richieste, spesso le chiamate indesiderate fanno sorgere spontanea una domanda.
Ma come fanno ad avere il mio numero e conoscere i miei dati personali? La risposta purtroppo non è così semplice. Infatti, tramite iscrizioni a siti e newsletters, spesso, ci vengono chieste delle autorizzazioni, da dare tramite la spunta dentro l’apposita casella.

Molti siti, per poter procedere con le iscrizioni a cui si è interessati, rendono le autorizzazioni di cui parlavamo poco fa, obbligatorie. Se si rifiutasse il consenso, non si potrebbe procedere alla registrazione o all’utilizzo di determinati servizi online. In questo modo a volte, i siti condividono i nostri dati a terzi ed autorizzano altri a contattarci per il telemarketing.

Altre volte invece, anche solo iscrivendosi ad un servizio fedeltà presso un negozio in cui abbiamo acquistato un prodotto, si cominciano a ricevere oltre che mail di spam, perfino telefonate di ogni tipo, sempre unite da un’unica caratteristica: fare pubblicità e cercare di vendere un prodotto o un servizio per telefono.

Per quanto ci si impegni a non dare consensi però, le chiamate indesiderate continuano ad arrivare, non si bene nè come nè perché. Per il momento, esiste solo una modalità di blocco chiamate non desiderate che riguarda i telefoni fissi. Oggigiorno però, tutti abbiamo almeno uno smartphone a casa ed i telefoni fissi stanno quasi scomparendo dalle abitazioni. Come porre fine, quindi, a tutto ciò anche per quanto riguarda i telefoni cellulari e smartphone? Ecco che entra in gioco il registro delle opposizioni.

Registro delle opposizioni
Come bloccare le chiamate indesiderate iscrivendosi al Registro delle Opposizioni

Cos’è il Registro delle Opposizioni

Dal 31 Luglio 2022 il Ministero dello Sviluppo Economico promette un cambiamento notevole. Attraverso una sorta di registro, chiunque sia interessato, può inserire i propri dati, in modo da risultare tra le persone che non vogliono essere contattate per attività pubblicitarie al telefono. Si tratta di un registro o elenco, in cui, attraverso un modulo da compilare, si farà esplicita richiesta di non ricevere più chiamate promozionali

Ma come ci si iscrive? I passaggi sono molto semplici. Basterà infatti, compilare un modulo direttamente da computer o smartphone online in un apposito sito web, spedire il modulo compilato via mail o contattare un numero telefonico. Le modalità di iscrizione al registro, vengono incontro a chiunque, in modo che anche i meno esperti di tecnologia e gli anziani, possano impedire a terzi di contattarli per ragioni di telemerketing. Con una di queste procedure, si vieta infatti, a chiunque abbia intenzioni di vendere un servizio per via telefonica, di contattarci.

In Quale Modo Saremo Tutelati?

Smetteranno davvero di arrivare chiamate spam? Oppure le aziende di telemerketing troveranno degli escamotage per contattarci ugualmente? Iscrivendosi al registro di opposizione, una ditta di telemarketing ed i suoi operatori, dovranno consultare sempre il registro attraverso semplici e veloci modalità messe a loro disposizione, per poter valutare se la persona che vogliono chiamare sia o meno iscritta ad esso.

In caso affermativo, se quindi l’utente che la ditta di pubblicità vuole contattare, fosse iscritto al registro di opposizione, quest’ultima non potrà procedere in nessun modo. Infatti, per chi non rispetta queste leggi, sono previste sanzioni molto dure, le quali prevedono una spesa che può aggirarsi fino a 20 milioni di euro e per le aziende, la sanzione arriverebbe ad oltre il 4% del proprio fatturato totale annuo.

Questa sembra davvero la notizia di cui tutti hanno bisogno per essere sicuri di tutelare la propria privacy e per non ricevere più queste chiamate tanto indesiderate che da anni disturbano tutti gli italiani.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here