Sotheby’s organizza un’asta di criptovalute per una rara supercar Ferrari

Le criptovalute stanno penetrando in ogni aspetto dell’esistenza umana e hanno fatto un’incursione nel mondo dei veicoli antichi. L’ultima iniziativa di Sotheby’s è stata la vendita di un raro veicolo da corsa con l’utilizzo di stablecoin, nonostante le turbolenze del mercato.

La casa d’aste RM Sotheby’s, che ha 278 anni, ha messo all’asta una rara Ferrari 640 del 1989 per 3,6 milioni di dollari. L’operazione è stata conclusa utilizzando l’Himalaya Dollar (HDO), una stablecoin agganciata al dollaro statunitense.

L’antico veicolo è stato valutato per essere stato utilizzato dal veterano della Formula 1 Nigel Mansell nella stagione 1989. L’auto da corsa ha vinto i Gran Premi del Brasile e d’Ungheria e detiene il record di essere la prima Ferrari di F1 a essere dotata di un cambio semiautomatico.

Mansell ha conservato la vettura nella sua collezione personale e, secondo i dettagli della quotazione di Sotheby’s, “presumibilmente non ha corso dopo la sua ultima uscita nei Gran Premi”. L’inserzione su RM Sotheby’s precisa che, nel caso in cui il nuovo proprietario abbia bisogno di guidare l’auto, dovrà rimettere in funzione il veicolo. Tuttavia, il vincitore dell’asta ha scelto di rimanere anonimo.

Sotheby’s segnala la fiducia nelle stablecoin

Il team di Himalaya Dollar ha espresso il proprio compiacimento per il fatto che l’acquirente dell’auto abbia scelto di utilizzare la propria stablecoin per facilitare la transazione, a fronte delle turbolenze che il settore sta attraversando.

“Sono estremamente soddisfatto che l’acquirente abbia deciso di acquistare questa auto di classe mondiale utilizzando HDO”, ha dichiarato William Je, fondatore di Himalaya Exchange. “Nonostante il recente calo del mercato delle criptovalute, HDO è rimasto costantemente stabile con il dollaro USA 1:1 senza fluttuazioni. Questo fa di HDO l’unica criptovaluta stabile al mondo a mantenere il 100% in questo periodo di incertezza”.

Bryon Madsen, presidente di RM Sotheby’s, ha salutato l’uso di HDO nel processo d’asta affermando che la criptovaluta “ha guadagnato la fiducia” della casa d’aste e che “lo scambio di HDO nella valuta di riferimento è avvenuto senza problemi”. Non è la prima volta che Sotheby’s si immerge nelle criptovalute: già nel 2021 aveva venduto due dipinti di Banksy per ETH e aveva organizzato aste per collezioni NFT come CryptoPunks.

Criptovalute e lusso vanno a braccetto

Oltre a facilitare le transazioni quotidiane, le criptovalute sono sempre più utilizzate per gli articoli di lusso. A maggio, la proprietaria di una villa del Connecticut ha messo all’asta la sua proprietà di 187 anni per 6,5 milioni di dollari in criptovalute, mentre annunci simili si sono diffusi nello spazio.

I gemelli Winklevoss avrebbero pagato 450 BTC ciascuno per i posti nel viaggio nello spazio di Virgin Galactic, mentre marchi di moda di lusso come Gucci, Off-white, Hublot, Phillipp Plein ed Equinox accettano acquisti in criptovalute per gli articoli.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here