Uno sguardo al manifesto di Decentraland 2022

Mentre il primo mese del 2022 è ormai alle nostre spalle, è già evidente che il nuovo anno si preannuncia pieno di eventi e crescita all’interno del metaverso. Con questo in mente, sembra razionale dare un’occhiata a ciò che è in serbo per il pionieristico metaverso blockchain, Decentraland, il cui Manifesto 2022 è stato recentemente rilasciato.

Il documento separa i piani e le ambizioni della piattaforma per l’anno in corso in cinque diverse categorie. Diamo una sbirciata a ciò che ciascuna di esse comporterà.

Nuovi modi di entrare

Un nuovo client desktop per Windows, Linux e Mac è in fase di sviluppo. Includerà un launcher che aggiorna automaticamente la build e migliora le prestazioni, e si dice che offrirà un’esperienza veramente ottimizzata permettendo a una più ampia gamma di dispositivi di interagire con la piattaforma.

Una collaborazione di ricerca per un client di realtà virtuale sperimentale è anche in corso, con il lavoro impostato per iniziare una volta che il client desktop è stato rilasciato, e una versione Beta dovrebbe essere lanciata nella seconda metà dell’anno.

I fan possono anche aspettarsi di essere presto in grado di accedere al metaverso di Decentraland direttamente dalla punta delle dita, dato che un prototipo di app mobile è in sviluppo.

Miglioramenti nel mondo

Il sistema di chat vocale, che è ampiamente considerato come il miglior metodo di comunicazione sulla piattaforma, è impostato per miglioramenti nel campo della qualità e del controllo, così come una maggiore ricerca è dedicata a promuovere la decentralizzazione e la scala del sistema di amici e chat private.

Con la moderazione che è un argomento fondamentale nel metaverso, i miglioramenti sono anche in corso per abbassare le barriere e l’attrito tra le decisioni prese nel DAO dai moderatori e il suo effetto sul codice in esecuzione.

Personalizzazione dell’avatar

Gli utenti saranno presto in grado di mostrare i loro NFT come indossabili Decentraland! Questo è reso possibile attraverso un processo aggiunto nel DAO e la sua corrispondente sezione nello ‘zaino’. Nuove mosse saranno disponibili anche per gli Avatar tramite le ‘NFT emotes’, che saranno accompagnate da una migliore UI e da un sistema di scorciatoie per renderle più accessibili.

Gli indossabili intelligenti saranno anche accettati nel flusso di approvazione dei DAO Wearables, permettendo ulteriormente di avere a disposizione jet pack, spade, laser tag o radio portatili ovunque vi troviate nel metaverso!

Miglioramenti al protocollo e all’SDK

Negli ultimi mesi, il protocollo è stato migliorato e ottimizzato, il che significa che gli sviluppatori possono ora concentrarsi maggiormente sull’insieme di strumenti e librerie che costruiscono all’interno del mondo, ovvero l’SDK. Si dice che stiano lavorando su una nuova versione retrocompatibile che dispone di “sincronizzazione di rete delle entità out of the box”, così come migliori prestazioni di rete e capacità per consentire un’esperienza più fluida.

Eventi e attività di contenuto

Gli sviluppatori stanno lavorando su un Programma di Incubazione (la cui prima edizione sarà lanciata a marzo) per coinvolgere più curatori della comunità, finanziare diverse iniziative ed essere una chiamata sempre presente per nuove idee.

Inoltre, e con il lavoro del team di R&S dei contenuti che intende spingere costantemente i limiti dell’SDK, ci si aspetta che abbiano luogo più eventi che imiteranno i successi della festa di Times Square NYE. Nell’immediato futuro, i giocatori possono aspettarsi grandi cose per tutto febbraio, dato che il mese segna il secondo compleanno della piattaforma, e possono anche iniziano a prepararsi per una settimana della moda coinvolgente di 4 giorni a marzo.

Il manifesto ha anche rafforzato la convinzione fondamentale della piattaforma che “Can’t be Evil” è una strategia superiore a “Don’t be Evil”, dove il suo livello di decentralizzazione assicura zero rischio di un rug pull, e che le persone (e chiunque) possono continuare a gestire i propri server, contribuire al codice open source della piattaforma, e mantenere la completa proprietà sui loro beni virtuali memorizzati in Ethereum.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here