Carta Mooney: Recensione, Costi e Limiti

La continua evoluzione registratasi negli ultimi anni in merito alla digitalizzazione delle transazioni ha fatto sì che in breve tempo sorgessero differenti strumenti di pagamento, ciascuno in grado di rispondere a esigenze ben specifiche. A oggi sul mercato sono disponibili diversi prodotti, tuttavia se hai bisogno di una carta capace di garantire facilità d’uso, affidabilità, sicurezza e costi gestionali esigui, allora ti sarà difficile trovare qualcosa di meglio della carta Mooney. Andremo quindi ora a vedere nel dettaglio cosa sia, come funzioni e quali siano le sue principali caratteristiche.

Cos’è e come funziona la carta Mooney

Mooney è una carta prepagata munita di IBAN e operante su circuito internazionale VISA.

La carta, emessa in Italia da SisalPay, è dotata anche di tecnologia contactless per poter eseguire pagamenti senza necessità di inserimento del PIN.

La carta Mooney può essere impiegata per effettuare acquisti sia online sia nei negozi fisici, inviare o ricevere bonifici grazie all’IBAN, eseguire prelievi anche nell’Eurozona presso tutti gli ATM con presenza del logo VISA, effettuare ricariche telefoniche, consente inoltre la domiciliazione delle utenze e dello stipendio o pensione.

Da menzionare il supporto al servizio nativo Visa Secure grazie al quale ogni transazione eseguita potrà beneficiare di elevatissimi standard di sicurezza.

Una delle peculiarità più singolari di questa carta è il suo essere strettamente correlata all’omonima app proprietaria. Tramite la relativa applicazione, infatti, sarà possibile gestire e personalizzare ogni singolo aspetto della carta con tanto di possibilità di determinare limitazioni specifiche o attivare delle notifiche in tempo reale per ciascuna movimentazione.

L’intera operatività della carta può essere gestita tramite applicazione ed è proprio tale aspetto che la rende così versatile e pratica nella quotidianità. Da segnalare anche la presenza della fondamentale funzione di GeoControl mediante cui potrai stabilire precisi confini geografici entro cui rendere operativa la tua carta impedendone quindi l’utilizzo da parte di terzi in caso di furto. La carta Mooney, infine, supporta pienamente Google Pay, Apple Pay e Samsung Pay e come tale consente di usufruire del mobile payment.

carta mooney
Carta Mooney

Costi

A dimostrazione di come l’esiguità dei costi sia una delle caratteristiche principali della carta, la sua emissione è totalmente gratuita, mentre l’eventuale carta sostitutiva nel caso di furto o danneggiamento è disponibile pagando un costo di 10 Euro.

Il canone annuo è di 8 Euro, importo che rende Mooney una delle carte prepagate più competitive in un settore in cui i competitor certamente non mancano. La ricarica, se effettuata negli appositi punti vendita, presenta un esborso di 1.50 Euro, tuttavia bisogna ribadire come la versatilità della carta Mooney si espleti anche nella funziona di ricarica.

È possibile infatti ricaricare in differenti modi, come ad esempio tramite un bonifico da qualsiasi conto corrente pagando solo 1 Euro e avendo la certezza che l’importo stabilito venga accreditato nelle 48 ore lavorative successive.

I prelievi sono gratuiti se eseguiti presso gli ATM appartenenti al gruppo Intesa SanPaolo, in caso contrario prevedono un esborso di 2 Euro. Tutti i prelievi effettuati nell’area Extra SEPA, infine, hanno un costo di 5 Euro con relativa commissione pari dall’1.10% dell’importo finale.

L’invio di un bonifico SEPA prevede un esborso di 1 Euro, mentre il pagamento dei bollettini e delle operazioni PagoPA uno di 2 Euro. Le ricariche telefoniche, indipendentemente dal tuo gestore, sono sempre gratuite.

Limiti

La carta Mooney prevede un plafond massimo di 20.000 Euro e come tale si presta in maniera ottima all’espletamento di piccoli e medi acquisti nella quotidianità di tutti i giorni. I limiti di ricarica prevedono un massimale di 2.000 Euro quotidiani e 14.000 Euro settimanali.

Per quel che riguarda i prelievi, invece, abbiamo diversi limiti prestabiliti su scala temporale: massimo 300 Euro per singola operazione, 600 Euro quotidiani, 2.500 mensili e 30.000 Euro annui. Presente, infine, anche un massimale relativo ai pagamenti eseguiti tramite POS o E-commerce ed equivale a 3.500 Euro quotidiani.

Come si richiede

L’iter procedurale necessario per richiedere la carta Mooney è estremamente semplice ed espletabile in pochi step. Esistono due metodologie: la prima prevede che ti rechi in un punto vendita appartenente alla rete Mooney ed esegua in loco la procedura richiesta ricordandoti di portare con te un documento di identità e il codice fiscale; la seconda, molto più veloce e pratica, prevede l’impiego dell’applicazione ufficiale.

L’app Mooney, disponibile in forma gratuita sia per sistema operativo Android sia per IOS, ti consente di effettuare la medesima procedura che ti troveresti a fare in un punto vendita ma in modo molto più rapido.

Ti basterà scaricare l’app ufficiale, spostarti sulla sezione Registrazione, inserire tutti i dati richiesti e, una volta fatto, richiedere espressamente la carta avendo cura di inoltrare al sistema una copia di un tuo documento di riconoscimento e un selfie tramite cui certificare l’identità del richiedente. Dopo i controlli di rito la carta sarà spedita direttamente al domicilio indicato in fase di registrazione in una manciata di giorni.

Recensioni e opinioni

La carta Mooney, pur con tutte le sue ovvie limitazioni che la rendono uno strumento di pagamento poco adatto per professionisti e/o altospendenti, è una delle carte prepagate più apprezzate nel panorama moderno. I suoi punti di forza sono senza alcun dubbio l’esiguità dei costi, l’usabilità altamente user friendly, un sistema gestionale tramite app ai limiti della perfezione e una versatilità operativa davvero sorprendente.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 8 Media: 3.3]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here