Euro Digitale: Cos’è, Cosa Significa e Quale Impatto Potrebbe Avere sull’Economia

La Banca Centrale Europea (BCE) ha annunciato la creazione di una nuova valuta elettronica, cioè l’Euro Digitale. In un mondo in cui gli acquisti e le transazioni economiche avvengono sempre di più online è fondamentale garantire la completa sicurezza di ogni possibile scambio di denaro. Proprio per questo motivo la BCE ha deciso di iniziare a lavorare su una moneta digitale europea ufficiale, che potrà essere gestita dalla banca stessa, garantendo così il completo controllo di tutte le transazioni online.

L’Euro Digitale, infatti, ha lo stesso identico valore del normale euro cartaceo, con un rapporto del loro prezzo pari ad 1:1. L’unica differenza reale che distingue questi due tipi di moneta è il loro utilizzo, poiché l’Euro Digitale sarà utilizzabile solo in formato elettronico, mentre le banconote fisiche continueranno a esistere e ad essere utilizzate come sempre.

I motivi della creazione dell’Euro Digitale

Le funzioni della nuova moneta digitale annunciata dalla BCE sono molteplici, e riguardano principalmente la sicurezza e la tracciabilità delle transazioni online. Con l’avvento delle criptovalute, infatti, la capacità di gestire i movimenti di denaro online da parte delle autorità è stata seriamente messa in discussione, per cui la Banca Centrale Europea ha deciso di ideare uno strumento che potesse contrastare il successo delle criptovalute (e dissuaderne l’utilizzo). La peculiarità principale delle monete criptate è proprio quella di non essere tracciabili in alcun modo, per cui il pericolo che avvengano scambi di denaro illeciti online con l’utilizzo di queste valute è davvero molto alto.

Si tratta dello stesso ed identico problema causato dall’utilizzo delle banconote, ovvero l’utilizzo di queste ultime per acquisti illegali. L’Euro Digitale, invece, viene gestito direttamente dalla BCE, per cui il suo utilizzo per scopi illeciti è praticamente impossibile. Ciò permetterà alle autorità di avere molto più potere negli scambi di denaro online, garantendo un livello di sicurezza molto più alto di quello attuale.

euro digitale
Euro digitale

Le differenze tra l’Euro Digitale e l’attuale formato elettronico della moneta

Ti potresti chiedere come mai la BCE abbia deciso di creare una valuta elettronica specifica quando è attualmente possibile possedere un conto digitale contenente del denaro in formato euro. Ebbene, la risposta è che le monete già disponibili nei portafogli digitali non possono essere controllate direttamente da una banca centrale, ma vengono gestite dalle autorità predisposte (come la polizia informatica) qualora fosse ritenuto necessario. L’utilizzo di una valuta digitale vera e propria, invece, permetterebbe un controllo molto più specifico da parte della BCE. Per il resto, le differenze tra questa nuova valuta ed il formato digitale attuale dell’euro sono le stesse di quelle citate precedentemente tra l’Euro Digitale e le banconote fisiche.

Tempistiche previste per il rilascio della nuova valuta digitale

Attualmente la Banca Centrale Europea ha riferito che il nuovo progetto riguardo l’Euro Digitale avrà inizio nell’Ottobre 2021, con un’analisi iniziale sulle condizioni per poter creare e distribuire la valuta in questione. La configurazione della moneta, infatti, dipenderà dalle scelte che verranno effettuate dopo la fase di indagine, per cui lo stadio attuale dei lavori di programmazione della valuta è solo ad una prima bozza iniziale.
Già da diverso tempo si discuteva di un eventuale Euro Digitale, perciò sono state effettuate alcune sperimentazioni, i cui esiti sono tutti stati positivi ed incoraggianti verso una vera e propria manovra di sviluppo.

Secondo le stime della BCE i lavori di ricerca, sviluppo e di rilascio sul mercato del nuovo Euro Digitale potrebbero durare non meno di due anni, per cui la nuova valuta non dovrebbe essere disponibile prima del 2023. I cambiamenti che vengono promessi insieme al rilascio della moneta elettronica in questione potrebbero sconvolgere completamente il mondo delle transazioni online. L’Euro Digitale dovrebbe poter garantire scambi di denaro sulla rete (e in forma elettronica) molto più sicuri di quelli attuali, nonché far riflettere sulla moralità dell’utilizzo delle criptovalute.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here