Candele Giapponesi Trading: Come Leggere il Grafico delle Candlestick

Le candlestick, o più comunemente definite candele giapponesi, vengono utilizzate nei grafici per interpretare l’andamento di un titolo, evidenziando la presenza di eventuali segnali di forza di un trend, oppure di una sua inversione. Grazie a queste caratteristiche sono considerate indispensabili sia dai trader professionisti, sia dai meno esperti, combinando tecnica e intuitività. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle candele nel trading.

Cosa Sono le Candele Giapponesi

È una tipologia di analisi tecnica che viene effettuata attraverso l’utilizzo di particolari elementi grafici, chiamati candele, finalizzata a offrire uno strumento di valutazione al trader sul comportamento di un titolo.

Le candlestick nascono intorno al 1500 in Giappone, dall’idea di un commerciante dell’epoca, Munehisa Homma, il quale elaborò una rappresentazione grafica che potesse aiutarlo a valutare l’andamento del prezzo del riso. Il risultato è stato quello di creare un sistema che oggi si è evoluto diventando tra i più impiegati nell’analisi tecnica, dato che rispetto ai grafici a barre o quelli lineari, offre un’immediata visione dell’andamento di un titolo oltre a permettere di identificare una serie di segnali, indispensabili per valutare la strategia di trading.

Come Si Presenta il Grafico e Come Funziona

Il punto di forza delle candele giapponesi è la rappresentazione grafica diretta. Infatti, una candela di trading è composta da un corpo centrale che avrà dimensioni differenti in base al prezzo di apertura e a quello di chiusura e due shadows, corrispondenti a due linee, posizionate nella parte superiore e inferiore.

Ma come si realizza un grafico delle candele giapponesi? Ogni singola candela farà riferimento a un periodo preciso di tempo in cui si sono eseguite le transazioni. Il corpo della candela avrà una lunghezza variabile in base ai volumi di scambio e una colorazione bianco e nero o rosso e verde, indicando l’andamento del titolo in positivo o in negativo. Grazie a una piattaforma di trading, sarà possibile osservare il grafico candlestick con una formazione in tempo reale della candela.

Candele Giapponesi
Candele Giapponesi

Come Leggere e Interpretare il Grafico

Le candlestick forniscono al trader una serie di informazioni attraverso le quali valutare l’andamento del titolo. In primo luogo, si avrà a disposizione il corpo della candela, che sarà nera o rossa, se il prezzo di apertura è inferiore a quello di chiusura, indicando quindi un andamento a ribasso del suo valore. Viceversa, si potrà identificare un momento rialzista e di crescita del titolo se il colore della candlestick è bianco o verde. In questo caso la candela è stata chiusa con un prezzo maggiore rispetto a quello di apertura.

Altro fattore indicativo sono le shadows superiori e inferiori, che fanno riferimento al prezzo più basso raggiunto in quel preciso arco temporale e a quello più alto. In base alle loro dimensioni una candela acquisterà una forma particolare che viene definita pattern. I pattern sono gli elementi che rendono un grafico a candele giapponesi perfetto per un’operatività intraday, per una strategia di scapling, ma anche per operare a medio e lungo termine. La conformazione delle singole candele offre segnali diretti al trader, che potrà quindi valutare in tempo reale qual è l’andamento del titolo e scegliere se rafforzare la sua posizione, alleggerirla oppure chiuderla acquisendo il relativo profitto o limitando eventuali perdite.

Inoltre, un grafico a candele giapponesi, permette di studiare nel medio e lungo termine quale sia stato il comportamento del prodotto finanziario, effettuando delle valutazioni ipotetiche su possibili fasi rialziste, di contrazione del mercato o di spostamenti laterali.

I Pattern

Il termine pattern può essere tradotto come “modello” e indica una configurazione grafica di una singola candela oppure di un gruppo di esse. Negli anni si sono sviluppati numerosi pattern, ma oggi sono circa 39 i principali che vengono seguiti dai trader. Per esempio, si avrà la candela Long White o Black, caratterizzata da un corpo centrale ben formato e due piccole linee superiori e anteriori, che indica un andamento del mercato a ribasso o al rialzo con forti volumi. Altra tipologia di conformazione è l’Hammer, ovvero quando si dispone di una shadows molto lungo nella parte inferiore e un corpo molto piccolo, indicando l’approssimarsi di una linea di resistenza o di supporto.

Altro segnale importante è quello rilevato dalle Spinning Top, una conformazione che prevede un corpo piccolo e due lunghe shadows, oppure dalla Doji, molto simile a quella precedente, ma con un prezzo di apertura e di chiusura che sono coincidenti. Questi pattern indicano una fase di equilibro che potrà portare a una possibile inversione del trend o a uno spostamento laterale.

Altra tipologia di conformazione, prevede la presenza di due candele identiche, ma con colori opposti, come nel caso delle Twizzer Bottom e Twizzer Top: determinanti per segnalare la possibile chiusura di un trend. Tra i pattern più comuni e importanti da individuare vi è la conformazione Morning Star, la quale è composta da tre candele una Long black, una Spinning Top e una Long White indicando l’inversione del trend. Infine, una conformazione Three Double Up può evidenziare un rafforzamento di crescita del titolo, mentre le Three Black Crown, ovvero tre candele Long Black in sequenza, sottolineare una fase a ribasso.

Considerazioni Finali

Le candlestick sono un valido strumento di analisi tecnica, ma come tutte le attività legate al trading il loro impiego deve essere affiancato da una serie di valutazioni. In primo luogo, sarà necessario imparare la conformazione dei singoli pattern, studiandoli e soprattutto riuscendo a riconoscerli all’interno di un grafico. Inoltre, anche se le candele giapponesi sono un sistema affidabile e tra quelli più utilizzati nei grafici, sarà sempre necessario affiancare all’analisi tecnica l’esperienza del trader e la capacità di percepire il sentimento del mercato, soprattutto con le conformazioni di particolari pattern come quelli in cui vi è un equilibro del mercato o un’indecisione. Infine, sarà importante continuare ad aggiornarsi, soprattutto se si vogliono utilizzare le candlestick con altri indicatori, che possono rafforzare un segnale e quindi offrire un maggior supporto alle proprie strategie di trading.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here