EOS (EOS): Cos’è e Come Funziona la Criptovaluta

La piattaforma di BlockChain EOS si occupa dello sviluppo di app decentralizzate, c.d. DApp. Il servizio offerto consente una semplificazione notevole dello sviluppo di queste applicazioni, il tutto correlato ad una serie di servizi versatili e intuitivi. L’obiettivo iniziale era quello di assommare gli aspetti essenziali della tecnologia Smart Contract (quale la sicurezza dei Bitcoin) in una sola ed intuitiva piattaforma, in grado di essere usufruita anche da utenti poco esperti. Tanto premesso, si capisce che EOS ha determinato un abbassamento della soglia di difficoltà per l’ingresso di nuovi utenti, interessati al mondo dei blockchain. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è EOS

EOS è una criptovaluta messa in circolazione a partire dal 2017, che consente di svolgere transazioni come le altre monete digitali. La particolarità, però, è data dal fatto di poter garantire il monitoraggio delle operazioni svolte. Il valore della moneta non è fisso, ma dipende dalle fluttuazioni del mercato finanziario.

La piattaforma Eos consente agli utenti di fruire di alcuni servizi, come l’attivazione dei Contratti digitali, o Smart Contract. Il sistema si avvale di server hosting e di cloud storage, che consentono agli utenti di fruire di una serie di servizi del mercato, che danno la possibilità di una maggiore remunerazione in cambio della adesione volontaria. Così com’è congegnata è, al momento, tra le monete digitali più adottate nel mercato. Inoltre, EOS consente alle aziende e ai privati di realizzare applicazioni decentralizzate, fornendo al contempo sicurezza, affidabilità e gestione delle comunicazioni tra dApps e web.  

Storia e Origini

La piattaforma risale alla metà del 2017, quando il noto ingegnere e visionario Dan Larimer, fondatore di Bitshares, decide di creare il sito per offrire servizi di semplificazione, sviluppo e autenticazione di nuove dApp. Il primo release, della versione non ufficiale, è avvenuto il 14 settembre 2017 mentre la prima versione ufficiale è stata rilasciata nella primavera del 2018. Inizialmente, prima dei blockchain EOS, esisteva un Token ERC20 che funzionava appoggiandosi alla blockchain di Ethereum. Dopo che è stata resa operativa la piattaforma, gli utenti hanno iniziato a convertire i token grazie al protocollo EOS21, che ha consentito il trasferimento di token da Ethereum a EOS. Questo protocollo, primo nel suo genere, ha dato la possibilità agli utenti di creare un token sulla blockchain finale, nonostante il gettone fosse stato bloccato nella precedente catena. 

EOS criptovaluta
EOS criptovaluta: cos’è e come funziona

Come Funziona

La piattaforma Eos consente, già, la creazione e sviluppo di App per la smart economy in modo sicuro, efficiente e completo. Il funzionamento è molto semplice: ogni account è personalizzabile attraverso vari livelli di autenticazione e gode di una ottima privacy. Un aggiornamento ha consentito agli utenti di poter accede al database comune degli account, oltre che di poter archiviare i dati dell’utente in un disco esterno alla catena. In caso di furto dell’account, il sistema di sicurezza consente di recuperare i dati e l’identità dello stesso. Il sistema EOS mette a disposizione l’hosting del server e il cloud storage, consentendo agli sviluppatori di creare e distribuire app e interfacce Web.

Il protocollo di consenso usato dalla piattaforma è il c.d. DPoS, ossia il Proof of Stake delegato. Si tratta di una evoluzione notevole del Proof of Stake che, eliminando il mining, garantisce una elevata sicurezza della rete ed assicura una approvazione continua e scalabile delle blockchain. Infatti, dopo che una transazione viene emessa, si considera confermata al 99% in 25 millesimi di secondo. Inoltre, la falsificazione delle transazioni è quasi impossibile grazie al sistema TaPoS, detto anche “Transazione come prova di partecipazione”. Infatti, ogni transazione per essere confermata richiede parte dell’hash d”intestazione di una blockchain precedente. 

Il Progetto Eos

Il progetto era, ed è, quindi ben più ambizioso di quello che può riguardare una semplice criptovaluta. Le potenzialità della piattaforma EOS sono molteplici: anzitutto, mette a disposizione una blockchain-architecture che consente lo sviluppo delle dApps; altro vantaggio attiene il piano della flessibilità, la piattaforma è infatti assistita da una funzione in grado di stoppare le transazioni laddove vi sia il rischio di un furto. Inoltre, la piattaforma Eos è altamente scalabile, ossia in grado di aumentare sempre più il numero di transazioni supportate. Va ricordato anche che, EOS è alla portata di tutti, risultando più semplice dei suoi competitors. 

Per comprare i token EOS, anzitutto, acquistare i Bitcoin che, poi, andranno convertiti in EOS attraverso le piattaforme di exchange e broker online, tra cui eToro. Quest’ultimo permette il social trading, che serve per emulare le strategie di vendita più redditizie dei migliori broker. La facilità e la trasparenza del sistema EOS è un punto di forza rispetto alle altre monete digitali. Inoltre, la piattaforma conta già più di un milione di utenti e, nonostante ciò, le transazioni avvengono in rapidità e simultaneità. Ogni utente laddove dovesse fare un errore, può sempre contare sul fatto di bloccare l’operazione ricevendo indietro il costo. 

Vantaggi e Rischi

Prima di investire in monete digitali, è bene aver fatto un po’ di pratica dato che è possibile registrare una perdita del capitale in breve tempo. Eos presenta un notevole avanzamento tecnologico ed operativo rispetto ad altre monete digitali. Infatti, come detto, è il sistema consente l’effettuazione di milioni di operazioni simultanee ed in breve tempo. Peraltro, le transazioni, sulla piattaforma, non sono soggette al pagamento di commissioni o costi. Tutte le operazioni avvengono gratuitamente. L’interfaccia adottata da EOS è intuitiva e semplice da usare. 

Tuttavia, se da un lato, il sistema EOS garantisce affidabilità e sicurezza, dall’altro lato, questa moneta è molto volatile. La volatilità dipende molto dal fatto che il mercato di EOS è in fase di sviluppo. Ciò comporta che le fluttuazioni del mercato, anche lievi, condizionano il valore della moneta. Ciò detto, la soluzione potrebbe essere quella di investire con ponderatezza ed oculatezza, avendo in mente una strategia consona e adeguata alle possibilità economiche individuali.

Previsioni per il Futuro: le Nostre Opinioni

I creatori di Eos lavorano costantemente per migliorare la piattaforma e la criptovaluta, sotto vari aspetti. Nel lungo periodo le previsioni sono positive, nonostante bisogna dare voce ad una tendenza ribassista. Il progetto Eos è comunque, secondo la nostra opinione, da tenere monitorato, poiché potrebbe rivelarsi tra i più validi del mercato. Tuttavia, mentre fino a qualche anno fa EOS rientrava fra le prime dieci criptovalute per capitalizzazione di mercato, oggi EOS è scesa al quarantacinquesimo posto. Inoltre, come detto, dietro EOS è presente una società con grossi capitali e, quindi, non è da escludere che in futuro EOS possa scalare la vetta delle classifiche delle migliori criptovalute.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here