Giacenza Media Postepay Evolution: Come Trovarla per Compilare il Proprio ISEE

Non è raro che la maggior parte delle persone, per effettuare i propri acquisti (anche online), utilizzino le carte prepagate messe a disposizione da Poste Italiane. Si tratta di prodotti finanziari che devono essere dichiarati da coloro che richiedono la certificazione ISEE.

Se hai necessità di ottenere l’ISEE, ricordati quindi che tra i vari documenti richiesti rientrano anche saldo e giacenza media al 31/12 delle carte prepagate, sia standard sia con IBAN come la PostePay Evolution. L’estratto conto, da cui puoi evincere il saldo al 31/12, e la giacenza media sono due documenti che puoi richiedere presso uno sportello dell’ufficio postale oppure direttamente dall’app o dal sito web delle poste.

In questa guida cercheremo di indicarti tutte e tre le procedure per richiedere la giacenza media. Ci sembra tuttavia opportuno spiegarti prima di cosa si tratta, così da capire in pieno quale documento presentare per ottenere l’ISEE.

Cos’è l’ISEE e la giacenza media

L’ISEE è l’acronimo di Indicatore della Situazione Economica Equivalente, ossia lo strumento principale attraverso il quale si misura la condizione economica di un nucleo familiare, prendendo in considerazione determinate voci di ricchezza. È una sorta di carta d’identità economica che le famiglie ogni anno richiedono per accedere a determinati benefici sociali.

A partire dall’anno 2014, per poter richiedere ed ottenere la certificazione ISEE, è necessario che presenti anche il saldo e la giacenza media al 31/12 di due anni antecedenti a quello in cui stai facendo richiesta. La giacenza media indica l’importo medio di tutti i tuoi trasferimenti (a credito) su un conto corrente o carta effettuati durante l’anno. Si tratta quindi di un indicatore abbastanza affidabile della ricchezza di chi richiedere l’ISEE, attraverso cui lo Stato può stabilire con facilità chi davvero necessita e chi no di bonus sociali.

giacenza media postepay evolution
Giacenza media Postepay Evolution

Giacenza media Postepay Evolution: requisiti per richiederla

Per chiedere la giacenza media di una Postepay Evolution devi possedere alcuni requisiti. Innanzitutto devi essere l’intestatario della carta dal momento che non può essere richiesta da soggetti terzi, nemmeno tramite una delega su carta semplice. Solamente in caso di rapporti amministrati, di tutori e di minori, la giacenza media potrà essere richiesta da chi esercita la tutela e, quindi, non dal titolare della carta.

Altro requisito necessario è l’avvenuta registrazione sul sito delle Poste Italiane, a termine della quale ti verranno rilasciate delle credenziali d’accesso (nome utente e password) che, unitamente ad uno strumento forte di autenticazione, ti permetteranno di accedere nell’App BancoPosta, nell’App PostePay e nell’area riservata del sito web delle poste. Gli strumenti di autenticazione sono il codice PosteID, l’impronta digitale e le altre tecnologie di riconoscimento biometrico.

Dove trovare la giacenza media Postepay Evolution

La PostePay Evolution, anche se non è un vero e proprio conto corrente, deve essere ugualmente dichiarata nel momento in cui hai la necessità di richiedere la certificazione ISEE. Le informazioni richieste relative alla carta (come il numero, il saldo al 31/12 e la giacenza media annua) sono facilmente recuperabili.

La giacenza media, come già detto nel paragrafo precedente, non può essere richiesta da terzi, ma solo ed esclusivamente dall’intestatario. Se sei il titolare del conto, quindi, puoi richiederla direttamente dal sito ufficiale di Poste italiane, dall’app BancoPosta o PostePay e presso un ufficio postale. All’interno del tuo profilo My Poste puoi anche ritrovare le giacenze medie degli anni precedenti, utili in caso di eventuali verifiche o controlli da parte dell’amministrazione finanziaria.

App BancoPosta/PostePay e sito ufficiale

Le procedure online richiedono una registrazione nel sito, in cui ti verranno richiesti i dati personali e le informazioni necessarie per fornirti le credenziali (nome utente e password) per accedere ai servizi delle Poste Italiane.

Entro i primi 15 giorni di gennaio Poste Italiane mette a disposizione saldo e la giacenza media, insieme ad altri tipi di certificazione, nell’app e sul suo sito web.

Dal sito o dall’app, una volta che effettui l’accesso nell’area personale, ti basterà cercare “giacenza media” e scaricare, direttamente nel tuo computer o smartphone, il documento dettagliato in formato pdf, con la possibilità quindi di stamparlo anche in un secondo momento. Puoi inoltre inserire la tua email in modo da riceverlo direttamente nella tua posta elettronica.

Ufficio postale

Se hai difficoltà a recuperare il documento di giacenza media tramite app o sito, puoi sempre recarti direttamente presso un ufficio postale. Ti verranno richiesti il documento di riconoscimento e i dati della PostePay Evolution. L’operatore, dopo averti identificato, ti rilascia a titolo gratuito il documento, timbrato e firmato, con saldo e giacenza media al 31/12, valido come copia conforme per gli usi necessari.

La giacenza media può essere richiesta esclusivamente presso l’ufficio postale solo in caso di minore, tutore e amministratore: sarà chi esercita la tutela a presentare un documento di riconoscimento, la tessera sanitaria e il documento ufficiale che attesti la tutela.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here