Bonus Mobili 2021: In Arrivo gli Incentivi per Chi Deve Ristrutturare Casa

Il perdurare di una situazione economica altalenate dovuta anche all’imperversare della pandemia, ha portato lo Stato italiano alla necessità di finanziare una serie di agevolazioni al fine di rimettere in moto l’economia e favorire le spese in alcuni settori particolarmente colpiti. Un esempio è la conferma del Bonus Mobili 2021. In questa guida andremo a considerare quali sono le sue particolarità, come funziona e come puoi fare ad ottenerlo.

Cos’è il Bonus Mobili 2021

Il termine stesso Bonus Mobili 2021 ti può essere utile per comprendere quale sia la caratteristica di questa forma di sostegno alle famiglie italiane. Infatti è un’agevolazione riconfermata con la legge di Bilancio 2021 la quale ha riproposto uno stanziamento di fondi per tutti i Bonus Casa anche per l’anno in corso. Con il Bonus Mobili 2021 si otterrà un vantaggio economico per tutti gli acquisti di mobili ed elettrodomestici che sono stati effettuati entro il 31 dicembre del 2021 per una somma massima di spesa pari a 16.000 €.

Come funziona e spese previste

Rispetto ad altre tipologie di iniziative economiche, quello del Bonus Mobili 2021 prevede una detrazione fiscale sull’importo delle spese effettuate e che riguardano specifiche tipologie di mobili. Ciò vuol dire che in quanto cittadino italiano non otterrai uno sconto diretto sul prezzo acquistato, ma uno sgravio fiscale pari al 50% della spesa totale che hai effettuata da inserire all’interno della tua dichiarazione dei redditi di fine anno.

Inoltre prima di effettuare una spesa collegate a un ben mobili per la casa, devi considerare che il Bonus Mobili 2021 si applica solo se hai effettuato delle operare di ristrutturazione dopo il 1° gennaio 2019. In particolare l’Agenzia delle Entrate ha specificato la necessità che gli interventi su un immobile che prevedono l’applicazione del bonus mobili non devono essere di natura ordinaria ma straordinaria. Quindi la tinteggiatura, la sostituzione di pavimenti o di infissi non sono sufficienti ad attivare il Bonus Mobili 2021, ma dovrai aver svolto una delle seguenti attività:

opere murarie destinate al restauro dell’edificio;
• completa ristrutturazione dell’appartamento con interventi anche sull’impiantistica e murari;
• interventi di ripristino di un immobile danneggiato da eventuali eventi naturali;
• interventi sui condomini con riferimento a ristrutturazione del fabbricato e manutenzione ordinaria e straordinaria delle parti comuni.

bonus mobili 2021
Bonus mobili 2021

Requisiti necessari per ottenerlo

La novità riportata dalla legge di Bilancio 2021 è stata quella di confermare l’attivazione del Bonus Mobili in base alle modalità previste per l’anno precedente, ma incrementare le spese e le tipologie di acquisti che puoi effettuare. Infatti mentre nel 2020 il tetto massimo che potevi raggiungere era quello dei 10.000 €, per il nuovo anno potrai ottenere una detrazione fiscale per un massimo di spesa di 16.000 €.

Ciò significa che nel momento in cui richiedi il Bonus Mobili 2021 otterrai una detrazione massima che può raggiungere gli 8.000 €. Ciò vale per la singola unità abitativa e le due eventuali pertinenze o parti comuni che sono collegate all’edificio. Quindi se nel corso dell’anno precedente hai effettuato ristrutturazione differenti su più edifici potrai richiedere per ogni singola abitazione il bonus. Inoltre il Bonus Mobile 2021 prevede la detrazione fiscale sia per le spese di acquisto, sia per quelle relative al trasporto e all’istallazione dell’arredo.

Ma quali sono requisiti richiesti? Di seguito elenchiamo gli aspetti principali:

tempistica: l’acquisto dei beni mobili deve essere successivo all’inizio della ristrutturazione.
Mobili nuovi: sono finanziati solo le spese di acquisto dei beni mobili nuovi.
Tipologia di arredo: vengono considerati tutte la gamma di arredi necessari per una casa, dal letto ai materassi, dagli armadi ai comodini, dalle librerie alle mensole, dall’arredo per il bagno agli apparecchi di illuminazione. Inoltre potrai acquistare anche mobili che non facciano riferimento alla parte della casa in cui hai effettuato la ristrutturazione.
Tipologia di elettrodomestico: sono previsti i grandi elettrodomestici, come lavatrici, lavastoviglie, forni, microonde, frigoriferi e apparecchi di cottura, ma anche impianti di riscaldamento e ventilatori elettrici.

Come effettuare la richiesta

Per ottenere il Bonus Mobili 2021 dovrai introdurre le spese che hai effettuato direttamente nella dichiarazione fiscale di fine anno, specificando l’importo totale eseguito. Al fine della richiesta dovrai disporre di una serie di documenti:

Dimostrazione dei lavori: dovrai dimostrare l’avvenuta esecuzione dei lavori per il periodo precedente, attraverso la SCIA o la DIA e con il relativo adempimento economico.
Acquisto del bene: l’applicazione del Bonus Mobili 2021 si ottiene solo sui beni che hai realmente acquistato e quindi dovrai disporre della per l’acquisto e in caso di elettrodomestici o istallazione di un impianto la certificazione che lo strumento rientra nei requisiti richiesti.
Pagamento: infine sarà importante anche dimostrare che hai effettuato l’intero acquisto del bene attraverso un pagamento registrato. Nel caso del Bonus Mobili 2021 potrai utilizzare il bonifico semplice o parlante, oppure pagare con carte di credito o altri mezzi digitali. Non viene accettato invece l’utilizzo dell’assegno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here